R: riassegnazione, MAP etc

Paolo Furieri furieri a NTC.IT
Lun 2 Apr 2001 16:01:15 CEST


E' proprio quello su cui non concordo, e non mi capacito che questa posizione
sia data per "assodata": ci sono vari soggetti che registrano nomi al solo
scopo di registrarli e rivenderli, l'azione di marketing che viene fatta e'
proprio sul nome, cioe' cercano di rivenderti cio' cui non hanno diritto, e tu
invece si'. non lo ritengo accettabile, ed insisto che va scoraggiato.

ti dicono "questo nome e' in vendita, costa lire tot", da una parte apprezzo
la franchezza, ma non mi si venga a parlare di spese di marketing o
quant'altro.

Tutto cio' a me ricorda molto il lavoro dei "prendiposto" che c'era quando
facevo il militare a Napoli, vent'anni fa - non so se c'e' ancora l'usanza: si
mettevano a sedere sul treno, prima che partisse, senza biglietto, poi per
5.000 Lire ti cedevano il posto. anche loro "spendevano" il loro tempo, e tu
avevi il posto, se pagavi, pero' non mi sentirei di definirla una bella cosa.

Paolo Furieri - Amministratore di sistema Netcom

On Mon, 2 Apr 2001, Bressan, Franco wrote:

> Date: Mon, 02 Apr 2001 15:36:26 +0200
> From: "Bressan, Franco" <franco.bressan a nline.it>
> To: Paolo Furieri <furieri a ntc.it>
> Cc: ita-pe a NIC.IT
> Subject: Re: R: riassegnazione, MAP etc
>
> At 14.53 02/04/01 +0200, you wrote:
> secondo me posso registrare un dominio e tenerlo li',
> non e' automatico che voglia rivenderlo e quindi non e'
> un'azione di malafede.
> Se poi lo rivendo a cifre di circa un milione, non credo si
> possa considerare malafede in quanto credo sia una cifra giustificata se
> sono state fatte ad esempio azioni di marketing sul nome a dominio
> f.b.
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe