Seconda proposta formale ai sensi Art. 16 dello Statuto della Naming Auhtority Italiana

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Lun 2 Apr 2001 18:32:51 CEST


On Mon, 02 Apr 2001 15:40:07 +0200
Bruno Piarulli <piarulli a register.it> wrote:


> Nuovo 4.Registrazione
> I nomi a dominio all'interno del ccTLD "it" possono essere assegnati in uso
> a soggetti appartenenti ad un paese membro dell'Unione Europea.

visto che abbiamo gia` mezzo milione di dominii registrati, e che
- volenti o nolenti - le PDR esistono, sono d'accordo.

Non sono invece per nulla d'accordo sull'apertura a soggetti non UE.
Anzi, quando .eu partira`, mi chiedo se possa avere senso
giuridico rilimitarsi alle registrazioni solo per gli italiani, fatti salvi
ovviamente i dominii gia` registrati...

non e` un problema di accaparramento, quanto della mia "vecchiaia"
che mi fa continuare a dire che un ccTLD non dovrebbe essere usato
come un gTLD.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe