Informazioni

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Mar 3 Apr 2001 21:51:48 CEST


Le rispondo:

> Buongiorno, sono Alessandro Marano, responsabile della EMME software,
...[omissis]...

Il suo caso non rientra nell'ambito di operativita' della NA in quanto il nome a
dominio cui Lei fa riferimento non e' registrato nel ccTLD '.it'.
Ad ogni modo provo a darLe qualche suggerimento... prima cosa, avendo
ricevuto una tale missiva e' forse meglio affidarsi ad un legale, perlomeno per
rispondere 'formalmente' alle contestazioni. In questa lista sono presenti un
sacco di avvocati che conoscono la materia (io non sono un avvocato) e che
potranno probabilmente contattarLa se lo desidera.  Secondo, viste le
proposte della societa' che Le ha contestato l'uso, dipende da cosa vuole
fare e quanto Lei si 'senta'  in una posizione legittima. Mi spiego meglio,
tralasciando per un attimo l'ultima opzione di cui parlo in seguito, se ritiene
di aver effettuato la registrazione in buona fede e che la somiglianza (da
quello che mi dice i nomi non coincidono) e' del tutto incidentale puo'
proporre alla controparte (visto che sarebbero da escludere le prime due
opzioni visto che non sono di suo interesse) di adottare una forma di
risoluzione della disputa diversa dalla azione legale ovvero di attivare l'UDRP
(Uniform Dispute Resolution Procedure) presso il registry dove e' stato
registrato il nome '.com' incriminato.
L'opzione e' vantaggiosa per entrambi perche' piu' rapida e meno costosa di
una azione legale e dal suo punto di vista tutela la sua eventuale buona fede
ed inoltre la 'arbitrazione' avviene sotto l'egida di uno degli enti risolutori
accreditati da ICANN tra cui c'e' anche WIPO che e' la World Intellectual
Property Organization (l'organizzazione che tutela la proprieta' intellettuale
quindi marchi e segni distintivi).
In funzione della effettiva situazione reale l'esito potra' esser o meno a suo
favore ma ritengo che il fatto di aver offerto questa possibilita' alla controparte
costituira' comunque un titolo di merito qualora la controparte dovesse
addivenire comunque alla azione legale.
Per valutare la situazione e' forse meglio che studi la cosa comunque con un
legale, piu' di tanto non posso aiutarla.

Cordiali saluti.
Giorgio Griffini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe