.ITALY (per amore della discussione :-))

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Mer 4 Apr 2001 18:54:27 CEST


At 14.32 04/04/01 +0200, you wrote:
>On Wed, 04 Apr 2001 13:49:51 +0200
>chiari mario <chiari.hm a FLASHNET.IT> wrote:
>
>> qualche commento su .italy
>>
>
>non riesco a capire la differenza tra il discutere di un'eventuale
>liberalizzazione di .it e queste discussioni su .italy .

.italy, per esempio, potrebbe essere ristretto alle aziende del 'made in
italy' e gestito da un consorzio di queste.

>
>> * una certa liberalizzazione dei gTLD è in corso. Se mai ci saranno altre
>> fasi della liberalizzazione - come credo sia giusto augurarsi - a qualcuno
>> potrebbe venire in mente di richiedere .italy. Siamo tutti d'accordo che
>> ICANN dovrebbe censurarlo, e perchè? A chi spetterebbe giudicare?
>
>ovviamente spetta a ICANN che ha il potere sul root DNS server. E a
>chi altri?

si e no: si nel senso che a ICANN è giusto riconoscere il diritto di
imporre dei vincoli -eg. per evitare favoritismi -, no nel senso che
comunque nell'enventualità di un via libero ICANN, l' 'italia' dovrebbe
comunque essere d'accordo (o no?)

>
>> * oggetto di questa lista è giustamente .it. Ma sarebbe utile avere un
>> forum italiano di discussioni a largo raggio su il DNS. E nell'attesa di
>> crearlo, questa lista mi sembra possa ospitare anche tali discussioni.
>
>Personalmente ho dei dubbi sull'utilita` di una lista (a) politica

anche questa è di politica, ovvero di policy.

>
>> * (mia impressione) gli 'storici' di ITA-PE a NIC.IT sono troppo concentrati
>> su .it e troppo poco sule dinamiche generali del governo del DNS. Sbaglio?
>
>Direi proprio che sbagli... semplicemente qui si preferisce parlare
>dell'orticello locale.

Ok, ma perchè parlare solo dell'orticello?

>
>ciao, .mau.

ciao .mar
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe