VERGOGNA! Fuori legge l'informazione online?

Alfredo E. Cotroneo alfredo a NEXUS.ORG
Mer 4 Apr 2001 23:09:18 CEST


In merito alla Legge 7 marzo 2001, n. 62 oggi entrata in vogore (Nuove
norme sull'editoria e sui prodotti editoriali e modifiche alla legge 5
agosto 1981, n. 416) : credo che ormai in Italia  non ci si possa  stupire
piu' di nulla, e il prossimo passo potra' essere il canone di concessione
governativa con apposita marca da bollo da apporre sulal porta dell'ufficio
per i domini (calcolato da apposite tabelle esposte presso gli uffici
postali in base ai cavalli fiscali del sito).

Tralasciando altre scene irraccontabili di quete ultime ore, di chi sta
vedendo tramontare sogni di piccoli siti no profit di informazione, oggi mi
e' toccato far quasi piangere delle ragazzine di 10-11 anni alle quali
abbiamo tentato da tre anni di insegnare come si puo' fare informazione
on-line.  Nulla di piu' che il solito, vecchio giornalino di classe on-line
iniziato in quarta elementare. Oggi hanno dovuto oscurare il loro
giornalino/sito on-line con un patetico messaggio
(http://www.moncope.it/I-media-2000-2001/Avviso/avviso2.htm)

Se solo i politici capissero cosa e' Internet e smettessero di fare
demagogia e campagna elettorale con queste manovre da primi della classe e
da primi al mondo :-) Ne parlavo la settimana scorsa all'estero tra esperti
del settore, proprio di questa eventualita'. Gli stranieri erano increduli,
meravigliati, e sorridevano pensando che Internet fosse sinonimo di
livberta' e che io fossi pazzo. Possibile che nessuno qui dica nulla ?


At 18:32 04/04/2001 +0200, you wrote:
>
>Ti segnalo un articolo molto interessante tratto dal sito
><http://www.vita.it>www.vita.it :
>http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=3430



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe