.ITALY (per amore della discussione :-))

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Gio 5 Apr 2001 12:14:17 CEST


Daniele (e tutti)

grazie risposte. Qualche ulteriore commento.

At 20.58 04/04/01 +0200, you wrote:
>Mario,
>premetto che sono tra i vecchi di ita-pe

Ok, mi è sfuggita una brutta espressione. Meglio anziani, in senso di saggi
:-)

>
>chiari mario wrote:
>>
>> At 14.32 04/04/01 +0200, you wrote:
>> >On Wed, 04 Apr 2001 13:49:51 +0200
>> >chiari mario <chiari.hm a FLASHNET.IT> wrote:
>> >
>> >> qualche commento su .italy
>> >>
.....

>Se e' un esercizio mentale ....

si questo è il presupposto.


>e visto che i problemi non ci mancano
>concentriamoci prima su quelli piu' vicini e piu' urgenti.
>
si certo, ma il mio punto è che buoni esercizi mentali possono essere  un
buon brain storming di aiuto anche per la ricerca di soluzioni su  problemi
più vicini

>>
>> si e no: si nel senso che a ICANN è giusto riconoscere il diritto di
>> imporre dei vincoli -eg. per evitare favoritismi [tra paesi] -, no nel
senso che
>> comunque nell'eventualità di un via libero ICANN, l' 'italia' dovrebbe
>> comunque essere d'accordo (o no?)
>
>Penso che Bruno e altri abbiano gia' dato delle risposte a queste
>domande.

NO! Bruno ha solo ricordato che l'ipotesi è ben lontana dall'essere
attuale, ma questo è solo rimarcare che stiamo compiendo un esercizo mentale.

La domanda rimane: ICANN può autorizzare l'uso come TLD di eventuali
suffissi di significato locale (per esempio perchè in un alfabeto locale)
senza che vi sia l'autorizzazione di una entità decisionale della
corrispondente comunità di riferimento (eg, la/le nazione/i  la cui lingua
ufficiale usa quel alfabeto) (basta il parere positivo del GAC? Dovremmo
pansare a micro ICANN locali?)


>>
>> anche [ITA-PE]  è di politica, ovvero di policy.
>
>Sono due cose distinte ... anche se le parole differiscono di poco.
>

Ni.

a presto mario

ps tutto questo mentre aspettiamo le proposte del CE, ovviamente :-)



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe