Possibili esiti Procedura di Riassegnazione: proposta formale

Antonio Ruggiero a.ruggiero a NETFLY.IT
Ven 6 Apr 2001 01:09:49 CEST


        Salve.
        Ho seguito in silenzio tutto il dibattito sui possibili
esiti di una PDR perche' sembra che una soluzione definitiva al
problema "revoca si / revoca no" non esiste. In effetti non
e' facile mettersi da una parte e riuscire a non farsi convincere
dopo un po' che si e' dalla parte sbagliata.

        Le opposte decisioni dei saggi chiamati a decidere su
masterdýcard.it e biotherm.it sono una ulteriore dimostrazione
della difficolta' di prendere una posizione e difenderla in modo
fermo.

        Visto che siamo in tema ci citazioni classiche, io direi
che "In medio stat virtus".

        Un'azienda che vuole proteggere il proprio marchio in
tutti i Paesi del Mondo "DEVE" depositare il marchio in tutti
questi Paesi, e pagare i relativi costi di questa protezione.
Non vedo perche' non debba fare altrettanto per un dominio ".it".
Se vuole che nessuno utilizzi il proprio marchio in un certo
Paese paga perche' questo non avvenga. Bene, che paghi anche
se vuole che nessuno usi un certo dominio ".it"!

        Rimane il problema della necessita' di avere un ricorrente
che abbia le carte in regola per registrare un dominio ".it", in
base alle Regole di Naming, almeno finche' non si decidera' di
aprire il ccTLD.it a tuttto il resto del Mondo, e la proposta
formale di M. Codogno del 5/4/2001, se approvata dal CE, non lo
risolverebbe.

        Per cui, la mia proposta formale e' la seguente:

[...] nell'articolo 3, "Contenuto del reclamo", al punto 9)

        chiedo che il testo

9) specificare il provvedimento richiesto al collegio;

        sia sostituito con il seguente testo,

9) specificare la persona fisica o giuridica che si trovi, in
base alle Regole di Naming, nella capacita' di essere assegnataria
del nome a dominio oggetto della procedura, a cui si richiede
venga riassegnato il nome a dominio contestato;

        o altro testo equivalente che risulti piu` chiaro.

        Saluti, Antonio Ruggiero.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe