R: MAP e cancellazione (era Risposta a V.Bertola su MAP)

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Ven 6 Apr 2001 10:16:48 CEST


At 10.41 05/04/01 +0200, Control C wrote:

>ARGOMENTO 2
>
>UN ENTE CHE REVOCA E BASTA, CON CIO' STESSO IN REALTA' SI ASSUME  LA
>POTESTA' DI STILARE UNA LISTA DI NOMI RISERVATI.
>
>MA TALE COMPETENZA NON APPARTIENE AGLI ENTI: APPARTIENE ALLA NA E ALLA
>RA INTIERE !!!

L'assurdo di tutta questa faccenda è che la semplice revoca NON impedirebbe
a chicchessia (compreso lo stesso registrante contestato!) di registrare
nuovamente il nome a dominio immediatamente dopo la revoca, proprio perchè
il saggio non può certamente decidere che quel nome a dominio vada in
seguito considerato riservato.
Pagare il mantenimento di un nome a dominio solo per impedirne l'uso da
parte di terzi, con le attuali tariffe, non può costituire un problema
economico per nessuno!
Il problema è saltato fuori con mastercard.it solo perchè il contestante,
essendo americano, non poteva avere la riassegnazione del nome a dominio:
bastava respingere la richiesta per questo motivo, suggerendo
implicitamente che venisse riproposta dalla filiale europea.
Se capitasse nuovamente un caso simile, visto il precedente, sicuramente la
contestazione verrà presentata da un rappresentante italiano, o europeo.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe