hysteron proteron

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Ven 6 Apr 2001 13:21:20 CEST


On 6 Apr 2001, at 11:39, Wincom wrote:
> At 17.12 05/04/01 +0200, Roberto Fantini Perullo - ANSA Milano wrote:
> >Infatti una non esclude l'altra, chi vuole puo' ricorrere alla procedura di
> >arbitrazione interna della NA (che uno sottoscrive preventivamente all'atto
> >della compilazione della LAR) oppure, qualora non si e' sottoscritta la
> >clausola arbitrale interna, ricorrere alle MAP. Diciamo che il Comitato di
> >arbitrazione dovrebbe diventare una specie di Ente Conduttore, comitato di
> >saggi per le MAP costituito all'interno della NA, per rivolgersi al quale
> >non dovrebbe essere piu' necessario aver sottoscritto la clausola arbitrale
> >in LAR.
>
> La clausola arbitrale mira ad escludere il ricorso al giudice ordinario,
> sostituendolo con il comitato di arbitrazione. Nulla vieta di ricorrere
> alla MAP anche in presenza di sottoscrizione della clausola arbitrale: in
> un caso del genere, il Comitato di arbitrazione potrebbe eventualmente
> fungere da giudice d'appello, perchč "La decisione del collegio arbitrale č
> inappellabile" (art. 15.6 delle regole di naming). Mi sembra quindi assai
> poco opportuno che il Comitato di arbitrazione venga confuso con gli Enti
> conduttori.

ALT e qui disento. La Procedura di Riassegnazione e' una
procedura amministrativa non puo' essere appellata da nessuna
parte (forse si puo' esprimere dissenso verso il saggio piu' o meno
come si fa verso un arbitro di calcio, ma occorre attenzione :-)). Del
pari l'arbitrato irrituale non e' appellabile ma come e' fatto nel nostro
caso provoca anche una deroga alla competenza dell'autorita'
giudiziaria (quella che non garba alla Commissione Europea ed ha
costretto, nei confronti degli utenti, la modifica addirittura del
Codice Civile).
In pratica si ha la procedura amministrativa che ovviamente e'
sostituita da una causa e, in presenza di deroga alla competenza
dell'autorita' giudiziaria (arbitrato) e con comitante presenza di
soggetti non definibili utenti (societa' ecc.) da un arbitrato.
La Procedura amministrativa non prevede invece alcun appello
mentre per vizi di forma talvolta arrampicandosi sui vetri, taluni
riescono ad impugnare un arbitrato ma non si tratta in alcun modo
di appello.
Cosi' almeno la vedo io ma posso sempre sbagliare quindi
ciascuno usi la sua testa per ragionare (il che fa bene sempre fra
l'altro).
Saluti.

Alessandro Nosenzo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe