intermezzo su marchi e domain names

l.albertini avv.albertini a LIBERO.IT
Sab 7 Apr 2001 10:36:29 CEST


> At 19.31 06/04/01 +0200, you wrote:
> piu' di una sentenza ha confortato una cosa molto logica e intuitiva
> cioe' che il dominio e'  un indirizzo
> e non c'entra nulla con il marchio che identifica un'azienda

mi permetto di dire che le cose non stanno proprio così: la
giurisprudenza (anche straniera) di gran lunga prevalente e ancor più
la dottrina ritengono che, oltre alla funzione di indirizzo, il d.n.
svolga DI FATTO anche una funzione distintiva/concorrenziale. Pertanto,
proprio perchè di fatto il d.n. svolge tale funzione (cioè il pubblico
di fatto lo percepisce come segno distintivo di impresa: è questo il
criterio), non si può non applicare la disciplina giuridica propria dei
segni distintivi, anche se sotto ulteriori profili (quello
telematico/informatico) possa svolgere funzioni diverse. Nel diritto
della concorrenza, invero, è rilevante la funzione di fatto svolta
(cioè le conseguenze di fatto provocate) nel mercato, anche se non si
tratta della medesima funzione pensata originariamente a tavolino.
cordialità
l.albertini vr



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe