Articoli dannosi all'immagine di un ente pubblico

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Mer 11 Apr 2001 19:31:14 CEST


At 15.55 11/04/01 +0200, Ermanno Colazzo wrote:

>Che fare oltre ad avere gia' l'assunzione di responsabilita' da parte
>dell'utente di tutto quanto pubblicato in quel web sotto il mio dominio?


Visto che si parla proprio in questi giorni dell'assimilabilita' di un sito
Web ad un giornale, farei questo paragone: se lei fosse direttore
responsabile di un giornale, sul quale un giornalista pubblicasse articoli
giudicati da qualcuno lesivi della propria onorabilita', lei sarebbe tenuto
a pubblicare le smentite pervenute, ma avrebbe tutto il diritto di
confermare quanto scritto, se ritenesse di essere nel giusto. In caso di
querela per diffamazione, se il giudice vi desse torto, lei sarebbe
chiamato a pagare i danni in solido con il giornalista.

Se gli articoli "incriminati" sono pubblicati sotto un nome a dominio di
cui lei ha firmato la LAR, credo che il paragone calzi: se contestano le
affermazioni del suo utente nel merito, ma lei ritiene che l'utente sia nel
giusto, secondo me le conviene pubblicare le contestazioni, accompagnate
dalle opportune controdeduzioni. Se invece ha dei dubbi su quanto
affermato, e' meglio convincere l'utente a registrare un "suo" nome a dominio.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe