"Italiano dice kosa poi fa altra" - L.62/01

Enrico Giannini giannini a ALTALEX.COM
Lun 16 Apr 2001 10:59:16 CEST


Auguri di Pasquetta a tutti (spero che il tempo da voi sia migliore che qui
in Toscana),

nell'uovo di Pasqua ho trovato questa dichiarazione di Giulietti (relatore
della legge sull'editoria)

http://www.wayvision.net/root/top100_892.html

che insieme a quella del sottosegretario Chiti rilasciata nell'occasione
del forum di Repubblica

http://www.repubblica.it/online/politica/leggeditoria/forum/forum.html

dipingono uno scenario da Banana Republic dove si fa e si dice tutto ed il
contrario di tutto ("Cambiare tutto per non cambiare nulla").

Forse è meglio così, l'allegra brigata dei censori della domenica in clima
pre-elettorale si è rivelata essere solo la benemerita benefattrice dei
portali sfortunati (e -forse- di qualche amicone).
E guai al vincitore delle elezioni che si pronunciasse in senso diverso!
Come minimo verrebbe sbranato dalla futura opposizione come dittatore
fascista/stalinista e mostro attentatore alla libertà di parola.

Speriamo solo che le circolari ed i regolamenti attuativi siano CHIARI
-stavolta-,
e soprattutto che nella magistratura siano dello stesso avviso :-|

P.S. : Giulietti dice nell'intervista : "...mi sono rivolto con il testo
della legge a uno studio legale. La risposta che ho ricevuto è stata la
stessa: si deve registrare solo chi vuol accedere ai contributi....".
Sarei curioso di conoscere questo "illuminato" avvocato che ha esaminato il
testo e ha dato tale responso.......... ;-))

----------------------------------------
Enrico Giannini
giannini a altalex.com
ALTALEX



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe