R: UN CASO INTERESSANTE... CORSERA.IT

Direttore Arbitronline direttore a ARBITRONLINE.IT
Mer 18 Apr 2001 13:06:54 CEST


Buongiorno,

sono Luca Sandri e mi sento un pochino chiamato in causa da questa mail.
Sono il responsabile delle procedure di Arbitronline e ritengo che le
"accuse" avanzate da Leila
D'Ippolito siano un pochino gratuite oltre che errate.

In primo  luogo Arbitronline ha gestito solo una procedura in cui il nome di
dominio è stato trasferito (Informarsi prima di parlare!!!) La seconda
procedura, invece, è stata dichiarata estinta. Purtroppo l'attività di
Arbitronline,ad oggi, finisce qui!!!.

Invece per quanto concerne l'accusa, anch'essa gratuita, di volere
richiamare "i  propri saggi che, poco attenti alle esigenze "commerciali"
dell'ente conduttore, si permettono di
respingere i ricorsi di ricorrenti famosi?", ritengo che se vogliamo gettare
fango sulla validà delle MAP e sull'imparzialità dei soggetti che decidono
le procedure, questa è la strada giusta.

Inoltre, io sono tra quelli che selezionano  i Saggi di Arbitronline e, a
differenza di altri, imperativo categorico è che questi siano indipendenti
ed imparziali, nonchè preparati.

Se ci sono personaggi di dubbia imparzialità, Arbitronline prenderà
provvedimenti. Ad oggi non ci sono per fortuna.

Sulla correttezza dell'avv. Roversi potrei scrivere un libro!! su quella di
altri no!

Luca Sandri


----- Original Message -----
From: Leila D'Ippolito <leila.dippolito a tin.it>
To: Maria Rita Sanguigni <mrs a CRDD.IT>; Riccardo Roversi <rroversi a SLA.IT>
Cc: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Wednesday, April 18, 2001 12:53 PM
Subject: Re: UN CASO INTERESSANTE... CORSERA.IT


At 12.24 18/04/01 +0200, Maria Rita Sanguigni wrote:
>> Riccardo Roversi ha scritto:
>> Io difendo le procedure di riassegnazione e ne sono un promotore
>> assiduo, ma devo ammettere che se poi si scrivono decisioni come
>> quella di cui sopra, allora la credibilità se ne va a farsi....
>
>Vuole essere forse un pubblico monito ai propri saggi che, poco attenti
>alle esigenze "commerciali" dell'ente conduttore, si permettono di
>respingere i ricorsi di ricorrenti famosi?

Sara' un caso, ma e' un dato di fatto che ad oggi Arbitronline non ha
ancora respinto alcun ricorso....

Saluti,

Leila D'ippolito
Leila D'Ippolito



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe