Proposta formale di modifica dell'art. 16.6.1

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Mer 18 Apr 2001 19:44:21 CEST


"e-solv (clerk)" ha scritto:

> Anzitutto, il saggio ha
> affermato che "Per quanto riguarda quanto previsto dall’art. 16.6.1
> delle regole di naming, risulta agli atti che la ADV ha utilizzato il
> dominio corsera.it per il proprio periodico online prima che le
> pervenisse notizia della contestazione."
>
> Sul punto, le regole di naming sono chiare e testuali. Recita l'art.
> 16.6.1: "In relazione al precedente punto b) del presente articolo, il
> resistente sarà ritenuto avere diritto o titolo al nome a dominio
> contestato qualora provi
> che: 1) prima di avere avuto notizia della contestazione ha usato o si è
> preparato oggettivamente ad usare il nome a dominio o un nome ad esso
> corrispondente per offerta al pubblico di beni e servizi"

In effetti, la dizione dell'attuale art. 16.6.1 non è particolarmente
felice. Rispetto all'omologa disposizione delle UDPR Icann, mancano due
paroline magiche, ossia  "in buona fede".

Il testo Icann infatti cosi' recita:
"before any notice to you of the dispute, your use of, or demonstrable
preparations to use, the domain name or a name corresponding to the
domain name in connection with a bona fide offering of goods or
services;"

Propongo quindi al CE di modificare l'art. 16.6.1 come segue:
"1) prima di avere avuto notizia della contestazione, IN BUONA FEDE ha
usato o si è preparato oggettivamente ad usare il nome a dominio o un
nome ad esso corrispondente per offerta al pubblico di beni e servizi"

Questo dovrebbe migliorare la situazione.

Saluti a tutti,

    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe