Domini riservati (gTLDs)

Alessandro Ranellucci jr alex a PRIMAFILA.NET
Dom 22 Apr 2001 18:03:57 CEST


Stefano Trumpy ha scritto:
> Centro ! i nomi in questione erano stati posti nella lista poiche' coincidenti
> con quelli che si prevedevano sarebbero stati i nuovi gTLD, proposti dal
> gruppo IAHC di ISOC, in tempi pre - ICANN. Adesso ICANN ha approvato una lista
[...]


 Posso avanzare la mia modesta proposta?

 Secondo me si potrebbe agire cosi': nel documento sui Nomi Riservati si
possono mantenere tutti gli attuali TLD (funzionanti e non) con l'aggiunta,
ovviamente, dei 7 approvati da ICANN.

 Poi si dovrebbero revocare tutti i domini che fanno parte di questa lista,
e che sono stati concessi finora. Operazione "dolorosa", ma si potrebbe dare
un preavviso di 6 mesi o piu' agli attuali assegnatari.

 Ultimo passo, certamente un po' laborioso, sarebbe quello di assegnare
questi domini (web.it, info.it, shop.it, ecc.) alla Registration Authority,
autorizzandola a rivenderne i domini di terzo livello. E cioe', si potrebbe
fare come ".co.uk", ".net.uk", ma chiaramente senza impedire le
registrazioni dei domini di secondo livello.

 Potrebbe essere una soluzione per risolvere il problema in modo
democratico. E anche per ampliare il "mercato" dei nomi a dominio in Italia.
Credo che molti potranno essere contenti nel poter registrare un dominio
come "mario-rossi.info.it".

 Non so se tutto questo sia fattibile; scusate ancora una volta se mi sono
immischiato in affari non di mia competenza :-)


Alessandro Ranellucci jr
-> alex a primafila.net
........................
HOSTING CENTER
http://www.hostingcenter.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe