R: il monopolio di RA

Luca Venturini luca a YEPA.COM
Lun 23 Apr 2001 14:53:38 CEST


Chiedo scusa alla lista, non voglio
provocare un intasamento, cerco quindi
di rispondere nel modo piu' breve.

fatti:
> - I prezzi sono contenuti.
Falso per due motivi:
1. I prezzi non sono contenuti
2. Con questo livello di servizio i prezzi per i consumatori
finali sono molto piu' elevati
> - I tempi tecnici di attivazione si aggirano attorno
>   alle 24/36 ore.
Se anche fosse vero mi sembra scandalosamente lento.
In realta' non e' vero perche' i tempi medi di registrazione
sono di gran lunga piu' elevati. Basti pensare a
tutti i piccoli errori che tornano indietro.

> - L'helpdesk risponde e funziona
Non mi risulta. Per fortuna da qualche mese ho smesso di
passare personalmente le ore al telefono a sentire una voce
registrata.

E' interessante che tu faccia riferimento al fatto che la
RA rispetta delle regole imposte dalla NA. Come tutti noi
sappiamo cosi' NON e'. Questo per il semplice fatto che
la RA non ha nessuna sanzione se non rispetta le regole.
Se ci fossero piu' registry, si potrebbe sospendere la
"licenza" al registry che non rispetta le regole.
Con la RA come si fa?

A presto.

"Luca De Maria (E-mail)" wrote:
>
> > E' veramente comico sentir dire che la RA non sia
> > monopolista.
> >
> > Non solo si tratta di monopolista, ma anche della
> > peggior specie: quei monopoli pseudo statali
> > gestiti con meccanismi burocratici che offrono
> > livelli di servizio scandalosamente bassi.
> > (e, per quel poco che offrono, anche costosi).
> >
> > Ing. Luca Venturini
> > Yepa S.r.l.
>
> A me non sembra che sia così.
>
> guardiamo i fatti:
>
> - I prezzi sono contenuti.
> - I tempi tecnici di attivazione si aggirano attorno
>   alle 24/36 ore.
> - L'helpdesk risponde e funziona
>
> (sensazioni provate sul campo)
> Sono FATTI o sono solo un sognatore?
>
> Non mi sembra un'ogranizzazione così scandalosa, anzi!
> A volte un regime "monopolistico" aiuta i più piccoli
> ad essere presenti sul campo grazie anche a regole
> portanti *giuste*: e qui entra in gioco la NA.
>
> Quello che conta è che NA e RA collaborino apertamente
> senza che nessuna delle due authority invada il campo
> dell'altra per "eccesso di zelo".
>
> Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma quello che
> vedo oggi, al di là di qualche piccola stonatura (accordo
> con Infocamere...), è un insieme di persone, NA e RA, che
> hanno permesso un "discreto" sviluppo del mondo del ccTLD
> .it
>
> Sono il primo a far polemica quando la considero
> costruttiva, ma urlare "insulti", o meglio, forti
> considerazioni sulla RA mi sembra un tantino fuoriluogo,
> almeno senza prove schiaccianti.
>
> Infine, se proprio le cose non ci stanno bene,
> sarà sufficiente collaborare con il CE, e la NA in generale,
> per proporre soluzioni alternative valide e concrete.
> Il bello di "nic.it" è che tutti noi siamo coinvolti
> per fare meglio... governo permettendo!
>
> Luca D.M.
> networkserver-mnt



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe