il monopolio di RA è OT

ros shine a NETFLY.IT
Lun 23 Apr 2001 16:03:09 CEST


>La tua affermazione n. 2 prova che RA è monopolista, dal momento che può -
>senza subire alcun contraccolpo economico - fissare i prezzi in modo
>discriminatorio, proteggendo una certa categoria di clienti, rispetto ad
>un'altra
>
>Come la mettiamo adesso ?
>
>Forse sarebbe meglio interrompere questa discussione, perchè tra un po' di
>tempo a qualcuno verrà in mente di segnalare il tutto all'Autorità Garante
>per la Concorrenza ed il Mercato
>
>Ciao Ciao
>
>
Il CNR - che lo si voglia o no - è un'amministrazione pubblica (PA).
Alle PA non si applica il ragionamento del mercato perché per
principio non DEVE produrre "profitti" ma "servizi". Il ragionamento
sul presunto monopolio della RA mi sembra piuttosto OT. Anche
ammettendo la possibilità di una situazione "pluralistica" non vedo
come questo possa ulteriormente incidere sui "prezzi" dei domini (che
al momento costano 9.000). Al contrario, proprio in quanto PA, sul
prezzo del dominio non credo vengano caricati i costi fissi e
strutturali (che i privati sarebbero costretti, invece, a caricare)
probabilmente già garantiti dall'amministrazione CNR.
Altro discorso è il reinvestimento dei "ricavi" (non si può parlare
di guadagno...perché immagino che nessuno della RA si arricchisca
oltre il proprio stipedio legittimo). E sappiamo che questo già in
passato è stato un problema per la RA, tale da far abbassare
drasticamente il prezzo dei domini. Ora...al massimo possiamo
disquisire su come la RA reinvestirà il denaro (in quali azioni utili
al servizio ed alla comunità internet). Per il resto...sarebbe meglio
pensare al ruolo della NA ed alle regole.

Saluti

Rosanna



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe