il monopolio di RA

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Lun 23 Apr 2001 16:58:37 CEST


Alcune domande

Perchè la discussione è condotta in modo sbagliato ?

A chi sarebbero rivolti gli attacchi personali ?

e quali sarebbero questi attacchi ?

Ma quale mai è la ragione che la induce a intervenire d'imperio nel bel
mezzo di una discussione per interromperla ?

Porca miseria, se lei (come dice) è assolutamente imparziale, allora perchè
non si limita a non intervenire nella discussione ?

mah


----- Original Message -----
From: "Claudio Allocchio" <Claudio.Allocchio a garr.it>
To: "Paolo Zangheri" <paolo.zangheri a ALTAIR.IT>
Cc: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Monday, April 23, 2001 5:48 PM
Subject: Re: il monopolio di RA


> > Perchè la lista può, senza controllo, discutere per un mesetto
> > dell'attuale normativa sui prodotti editoriali, e relativo obbligo o
> > meno di registrazione presso il tribunale, ma oltre le 36 ore di
> > discussione circa la natura e l'essenza della RA danno fastidio.
>
> A me danno fastidio le persone che, come te, fanno di ogni cosa e di ogni
> commento, l'occasione di crecare motivi nascosti che invece non ci sono.
>
> Non mi danno fastidio i temi i discussione, ma i metodi con i queli si
> discute.
>
> La discussione sulla lista sulla legge dell'editoria era:
>
>  - nuova
>  - educata
>  - off topic in senso stretto, ma rientrava nel tema generale di rapporti
>    tra istituzioni di autoregolamentazione di Internet e Governo
>
> La discussione di adesso e':
>
>  - gia' eseguita piu' volte
>  - ogni volta che ricomincia vi sono attacchi personali e non a persone
e/o
>    organizzazioni
>  - off topic in senso stretto, perche' condotta nel modo sbagliato.
>
> > Concordo con l'intervento di Allocchio, l'eventuale posizione dominante
> > della RA è OT, ma dov'era il nostro presidente quando la lista era
> > intasata di messaggi circa la legge 62/2001 ?
>
> A seguire la discussione di allora, e trovare dei temi "utili"
> all'argomento generale dell'Internet Governance. In questo caso specifico
> invece non ci trovo niente di fonramentalmente nuovo, e sopratutto ci
> trovo un modo di discussione che, come tutte le volte precedenti, non
> portera' da nessuna parte. Se devo essere sincero trovo anche che molte
> delle cose "gia' dette" vengono "ridette" dalla stesse persone.
>
> > Tutti gli OT sono uguali, alcuni OT sono più uguali degli altri. >
>
> No, alcuni sono gia' discussi, altri no. Alcuni sono discussi con toni
> civili, altri no.
>
> Buon Lavoro a tutti
> Claudio Allocchio
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe