Estratto dalla newsletter di studiocelentano.it

zummi zummi a SUPEREVA.IT
Mar 24 Apr 2001 20:24:06 CEST


Il  Nosenzo (come qualche volta accade ;-)))))))  ha proprio ragione sia sul
livello di chi ha scritto la newsletter che sul dilagante decadimento della
nostra categoria, decadimento che e' mitigato (?) dal fatto di essere
generalizzato ... mal comune, con quel che segue.

Ma, dico, vogliamo preoccuparci per una critica che viene da uno che 10
righe sopra ha la fotografia di una con le tette nude a fianco di una
sedicente proposta di lavoro di una praticante avvocato ???

Dal canto mio proprio non faccio una piega.

Anzi, ringrazio lo Studio CelentAno perche' oggi gli accessi al mio sito sul
processotelematico sono notevolmente aumentati ;-))

Franco Zumerle - Verona


----- Original Message -----
From: "Alessandro Nosenzo" <nosenzo a idea.it>
To: <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Tuesday, April 24, 2001 5:24 PM
Subject: Re: Estratto dalla newsletter di studiocelentano.it


> On 24 Apr 2001, at 11:42, Alessandro Del Ninno wrote:
> > Un pò offensivo o sbaglio?
>
> Non saprei visto che chi scrive e' un avvocato di quelli che hanno
> contribuito all'aumento delle tariffe per l'assicurazione delle auto,
> direi che e' una cosa da gestire fra di voi avvocati.
> Peraltro noto che il livello e' cosi' basso che forse non vale neppure
> la pena di leggere cio' che e' scritto.
> Certo e' che fra avvocati non esiste un grande sentimento di
> collaborazione ma traspare (invero solo da alcuni avvocati sciocchi)
> un livello di concorrenza e aggressivita' per conquistare sempre
> nuovi mercati a detrimento dell'attivita' professionale degli altri
> professionisti che si sposa male con una deontologia professionale
> oramai solo piu' sulla carta (non solo per gli avvocati pero').
> Presto o tardi in ospedale ci sara' oltre che il cappellano anche
> l'avvocato giusto per aprire un nuovo mercato a questi forse troppo
> numerosi professionisti.
> Saluti.
>
> Alessandro Nosenzo
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe