le nuove regole

Maurizio Codogno puntomaupunto a TIN.IT
Lun 6 Ago 2001 16:40:29 CEST


Control C scrive:

> Consento. Ma non ignoravo - e avevo scritto letteralmente che ...
> espressioni qualitative come ***tale da indurre confusione*** per me non
> erano e non sono a prova di macchina...

Se fossimo in grado di avere delle regole che siano a
prova di macchina *e* abbiano utilita` pratica, (a) saremmo
dei genii, (b) non avremo bisogno di avvocati se non in fase
di stesura delle norme, (c) non avremo bisogno degli enti
conduttori :-)

Ritengo impossibile una bravura del genere.

[enti conduttori]

> Dissento. Il combinato disposto della norma cosi' come redatta e della
> raccomandazione di cui al punto 17 del CE n. 35 ...
[...]
> rischia di risultare operativamente autocontraddittorio ...

Noi matematici si parla delle mirabolanti proprieta`
dell'insieme vuoto, come gia` scrissi in questa lista.
Io non vedo contraddizione nel raffinare le regole di naming
(che hanno una loro lunga vita media) nel mentre si chiede
al Presidente di azzerare per il momento le nuove richieste.


> ... ma se un candidato Ente rigettato fa casino per questione formale???

quale "questione formale"? Il Presidente ha pieni poteri se
decidere o no l'ammissione di un EC. Piu` dirimente di cosi`...

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe