Domandina tecnica

Marco d'Itri md a LINUX.IT
Mar 21 Ago 2001 13:12:57 CEST


On Aug 21, Alessandro Pelosi <Alessandro.Pelosi a borsaitalia.it> wrote:

 >Volevo chiedervi lumi rispetto ad un dubbio che mi  tato sollevato dal
 >nostro fornitore di banda.
 >secondo loro il DNS secondario viene interrogato il 50% delle volte in cui
 >si cerca di risolvere un nome a dominio, come una sorta di load balancing
 >tra i due DNS.
 >Le poche e rudimentali prove che ho eseguito non confermano questa teoria,
 >anzi mi sembra che solo il dns primario venga interrogato, e solo se il
 >primario non risponde, la richiesta viene passata al secondario.
 >potete aiutarmi a chiarire la cosa
E` una domanda piu` da IP-NSP-ITA, comunque e` piu` vicina alla realta`
la prima risposta. I server/resolver meno sofisticati interrogano
casualmente uno qualsiasi dei record a cui e` stata delegata la zona,
invece le versioni moderne di BIND (in ogni caso le versioni che
chiunque *deve* usare) ricordano quanto ci mette a rispondere ogni host
interrogato e nelle query successive preferiscono quelli piu` veloci e
affidabili.
Il meccanismo di selezione e` troppo lungo da spiegare in due parole e
non ricordo a memoria i pesi usati, ma se vuoi approfondire basta
guardare i sorgenti di BIND.

--
ciao,
Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe