domini e marchi/ SITUAZIONE INVERSA

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Mar 4 Dic 2001 23:40:20 CET


Commento il msg di D.Giovannelli:

...
[omissis]
...
> "Se invece succedesse la situaione inversa? Cioč se dopo che io ho
registrato il dominio, comincityo a sviluppare il progetto e qualcuno si
accorge della cosa pensando bene di reistrare il marchio e citarmi in causa?"
>

Non sono un legale ma ritengo, come Lapo Sergi, che in un eventuale caso
simile, nel momento in cui e' evidente che la registrazione del marchio e'
successiva alla registrazione, che sia ampiamente possibile far valere il
proprio diritto al preuso. In pratica, nel mondo reale, se uno registra un
marchio ha i diritti esclusivi di utilizzo pero' non puo' opporsi all'uso effettuato
da soggetti terzi che hanno usato tali denominazioni prima della
registrazione fatto salvo che questa denominazione continui ad essere
utilizzata nel solo ambito in cui questa e' gia' conosciuta. Faccio un
esempio: Se apro una lavanderia e la denomino 'Lavobenetuttoesubito' e
l'ambito in cui sono conosciuto, faccio pubblicita' etc e' limitato alla mia citta'
 anche se non registro il marchio se arriva la 'Washing Corporation S.p.A'.
con 600 billioni di euro di capitale sociale e registra il marchio
'Lavobenetuttoesubito' per il diritto del preuso io posso continuare ad usare
quella denominazione per la mia lavanderia nello stesso ambito in cui la sto
usando correntemente ma non posso piu' aprire un'altra mia lavanderia con lo
stesso nome in un'altra citta'.
Nel caso nomi a dominio credo che, se anche si volesse applicare in
maniera rigida la normativa ITALIANA dei marchi (rigidita', ovvero
corrispondenza nome a dominio <-> marchio, che non dovrebbe essere
applicata tout-court anche secondo le indicazioni di WIPO cioe' la World
Intellectual Property Organization , l'autorita' mondiale sui marchi )  il caso
ricadrebbe ampiamente nel preuso con la limitazione pero' che il suo cliente
non potrebbe dare pubblicita'  e far conoscere il nome in questione con
mezzi diversi ed in ambiti ulteriori a quelli in cui lo ha gia' fatto al momento in
cui il famigerato terzo ha registrato il marchio corrispondente.
In generale, sopratutto in ambito 'business' e' meglio registrare anche il
marchio in modo da poter avere mano piu' libera sopratutto per le azioni di
marketing.

Ripetendomi, non sono un legale... e la materia e' spesso oggetto di
discussioni tra la folta schiera di legali che popola questa lista e quindi non
consideri la mia come una risposta 'definitiva'.

Cordiali saluti
Giorgio Griffini

PS. Ogni riferimento a Societa', Nomi e Marchi effettivamente esistenti e'
ovviamente assolutamente casuale.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe