Proposta formale di modifica degli artt. 14.3, 14.4 e 14.5

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Sab 15 Dic 2001 01:01:56 CET


Commento la risposta di R.Roversi ad A.Ruggiero

> A me risulta, al contrario, che - una volta scaduti i primi sei mesi - RA
> rifiuta di processare ulteriori lettere di contestazione
>
> La cosa Ŕ accaduta in concreto, in un caso in cui il legale di un soggetto
> che contestava la legittimitÓ di una registrazione si Ŕ dimenticato (sic) di
> attivare la PDR entro i primi sei mesi.
>
E' esattamente quello che riportava A.Ruggiero pero' visto dall'altro lato.
Se scadono i sei mesi senza missiva che rinnova la volonta' di mantenere
pendente la contestazione la RA considera quest'ultima come risolta e non
ammette ulteriori contestazioni tra le due stesse parti. Il problema e' quando
uno continua a mantenere pendente la contestazione ed impedisce
all'assegnatario di disporre pienamente del nome a dominio assegnato e di
poter fare le cose che potrebbe fare normalmente,ovvero e ad esempio
essendo in contestazione non puo' essere trasferito etc.etc.
La proposta di A.Ruggiero e' da valutare in maniera puntuale, pero' e'
singolare che se ne discuta ad un tavolo e se ne possa/debba/voglia
decidere su un altro... (non tanto singolare vista la situazione corrente ma
tant'e'...)

Cordiali saluti
Giorgio Griffini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe