R: MOZIONE PER CONVOCAZIONE ASSEMBLEA (ART.3 STATUTO)

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Gio 1 Feb 2001 17:10:46 CET


ADERISCO ALLA MOZIONE

R. Roversi



MOZIONE:

In virtu' dell'articolo 3 dello statuto che consente la convocazione della
assemblea su istanza dei membri NA invito coloro che ritengano opportuna
tale azione ad aderire alla mozione e segnalare la propria adesione inviando
un messaggio esplicito in merito alla lista ITA-PE a NIC.IT.

L'assemblea convocata mediante tale mozione e'  - a tutti gli effetti - una
assemblea 'ordinaria' ovvero devono essere effettuate le operazioni previste
dallo statuto (ammissione nuovi membri, elezione Presidente, elezioni CE)

Il quorum di membri necessario affinche' venga dato seguito alla mozione e
venga quindi convocata l'assemblea e' (se non mi sbaglio e nel caso
interpretativo peggiore) di circa 25 membri (scendono a circa 15 nel caso
migliore).

MOTIVAZIONI DELLA MOZIONE:

Credo sia necessario ricorrere ad una assemblea 'anticipata' (rispetto ad una
 naturale scadenza annuale) per i seguenti motivi:

1- A seguito delle dimissioni di Bruno Piarulli il CE corrente e' composto da
un numero di partecipanti inferiore a quello previsto nello statuto e quindi di
fatto "difficilmente" legittimato/legittimabile. Eventuali meccanismi di
copertura automatica dei posti,(selezione del primo dei non eletti, ad
esempio) sebbene rispettabilissimi ed utili alla bisogna andrebbero
perlomeno discussi ed approvati dalla assemblea dei membri.

2- Gli ultimi accadimenti hanno evidenziato un CE composto da membri con
evidenti difficolta' di coesione anche al solo livello di scambio legittime
divergenti opinioni ed il risultato atteso - nel suo complesso - rischia
fortemente di essere compromesso e sostanzialmente inferiore a quello
auspicato dai membri NA al momento della elezione del CE attuale.

3- Ritengo sia necessario verbalizzare, in maniera' un po' piu' puntale ed in
sede assembleare, gli obiettivi concordati di breve,medio e lungo termine in
relazione alle evoluzioni delle regole di naming per quanto riguarda il tld '.it'.

4- Ritengo sia necessario chiarire meglio gli intenti e gli obiettivi della Task
Force e nominare un 'chair' esplicito in modo che possa fare da
collegamento con i membri NA e possa stabilire un percorso certo e obiettivi
anche temporali per i lavori di tale gruppo.

NOTE A CONTORNO:

Non mi sembra sia ragionevole sperare, lasciando macerare le cose nella
situazione in cui sono ora, che si possa poi in futuro immaginare una NA
aperta alle evoluzioni delle esigenze dei registranti, attenta ai fenomeni di
distorsione e sofferenza generati dall'impatto delle regole sugli attori
interessati e sopratutto con una autorevolezza sufficiente per essere almeno
consultata nel momento in cui sono in discussione aspetti legislativi che
interessano opportunamente od inopportunamente l'ambito di applicazione
delle regole di registrazione di nomi nel tld '.it' che, per inciso, sono la nostra
'missione operativa'.
Delle correnti diatribe interne/esterne del CE, in tutta onesta' non mi
interessa particolarmente chi abbia ragione o meno (ognuno si fa le opinioni
che crede), ma mi interessa invece che esista un CE che, pur nell'ambito di
posizioni 'distinte' e delle relative discussioni che naturalmente ne nascono,
sia determinato ad operare per raggiungere obiettivi e finalita' che
l'assemblea ha concordato.
E credo sia doveroso da parte dei membri NA, a costo di doverci riprovare
spesso, tentare di eleggere un gruppo che possa "oggettivamente"
raggiungere od almeno tentare di avvicinarsi ad un obiettivo/risultato.
In caso contrario stiamo solo perdendo del tempo in duecentocinquanta e
passa...

Cordiali saluti.
Giorgio Griffini

PS. Per coloro che volessero aderire, mi raccomando... un messaggio
preciso ed esplicito in lista ITA-PE (ovvero non assentite solo tra le righe di
un commento ... diventerebbe poi difficile fare i conti per il quorum....)
Grazie di nuovo...



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe