R: Proposta integrazione OdG assemblea

Ignazio Guerrieri iguerrieri a PRONET.IT
Ven 2 Feb 2001 16:55:23 CET


>Sara'... Ma continuo a non capire il motivo per il quale il CNR, che ha
>a che fare con TUTTI i domini registrati e ha incassato con tale
>attivita' qualche miliardo solo lo scorso anno, di fronte a queste
>proposte debba avere nel CE un posto riservato a priori.
>
>Di fatto, al momento occupa due posti nel Ce e la vicepresidenza. Come
>mai nessuno ha mai posto (e non pone) queste questioni di credibilita' e
>trasparenza nei confronti del CNR? Eppure anch'esso e' in grado di
>influenzare (e ben piu' degli altri) il testo delle regole di naming su
>cui guadagna tanti soldi.
>
>Non vedo per quale motivo chi guadagna su TUTTI i nomi a dominio (il
>CNR) debba comunque avere diritto a tutto, e chi invece si occupa di
>solo qualche nome a dominio (saggi, enti conduttori, etc.) debba essere
>trattato da paria e privato dei diritti civili...
>
>Il principio potrebbe essere accettabile solo se valesse per tutti,
>ossia se anche la RA non potesse avere alcun ruolo nella NA. E cosi' di
>seguito anche i maintainer, che pure guadagnano dalla registrazione dei
>nomi a dominio.
>
>Col che torneremmo alla beata Arcadia che alcuni vagheggiano, perche',
>occhio e croce, salvo qualche studente neoiscritto alla NA mi pare che
>solo Gabriella Paolini sia in grado di "dare un servizio alla comunita'
>internet italiana essendo sopra le parti, quindi senza  interesse
>personale o di pochi che sia economico, di prestigio personale o di
>carriera." (cosi' lei dice...).
>
>Mah....
>
Enzo, Enzo, non far finta di non capire.... :-)
ne abbiamo parlato tante volte anche in privato.
Mi chiedo e ti chiedo se ti sembra presentabile un'entita' - come l'attuale
NA - in cui sono sempre le stesse persone a cantare e suonare la stessa
musica in TUTTE le questioni; in cui un saggio - chiamato ad applicare le
regole di naming - siede anche nel CE che le deve predisporre e modificare,
e poi magari fa anche parte del comitato di arbitrazione; in cui un CE
potrebbe teoricamente anche essere costituito da una maggioranza dei
rappresentanti degli enti conduttori (nulla lo vieta), finendo col
modulare le regole di naming a proprio uso e consumo esclusivi; e via
discorrendo.
vogliamo proprio continuare a dare l'idea di un organismo in cui ogni
diverso "gruppo di potere" persegue esclusivamente il proprio privato
interesse?
che futuro pensi che potremmo avere in questo modo?
e poi perche' tirare in ballo addirittura i DIRITTI CIVILI? Ma dai, siamo
seri!
poi del discorso RA parliamone pure, ma per favore, non confondiamo le cose!
con la solita amicizia
Ignazio
----------------------------------------------------------
Avv. Ignazio Guerrieri
Via G. Nicotera, 29
00195 - ROMA
E-Mail: iguerrieri a pronet.it
Tel.: +39-06-3217708;  Fax: +39-06-3223335



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe