Richiesta posizione IAT/CNR

Franco Denoth denoth a CNR.IT
Lun 5 Feb 2001 18:31:57 CET


Griffini Giorgio wrote:
>
> Buongiorno,
>
> mi perdoni se la disturbo direttamente ma gli avvenimenti in corso sia lato
> istituzionale che interni alla Naming Authority Italiana credo richiedano un
> espresso chiarimento delle posizioni della Registration Authority (IAT/CNR)
> nella sua veste di 'designated manager' del ccTLD .it.
>
> Il ruolo di 'designated manager per un ccTLD' comprende anche la piena
> responsabilita' delle rules e policy implementate per il ccTLD ed il
> mantenimento di una sostanziale aderenza di tali policies del country TLD
> alle guidelines IANA/ICANN (ICP-1 etc.).
> Tale responsabilita' deriva dagli accordi di 'delega' del ccTLD che sono
>a tutti
> gli effetti, accordi di tipo privatistico tra IAT/CNR e IANA/ICANN.
>
> Come tutti sanno, la IAT/CNR RA ha - in via implicita - demandato (per
> mezzo di una clausola presente nei contratti 'maintainer') la parte normativa
> e tecnica per accedere alle registrazioni di nomi a dominio alla Naming
> Authority Italiana.
>
> Nello scenario che invece si prospetta all'orizzonte si parla di una
> Commissione Nazionale che assumerebbe 'per legge'  tale responsabilita'
> delle policy e rules del ccTLD indipendentemente dal fatto che :
>
> - La responsabilita' di tali policy sia determinata da accordi di tipo
>privatistico.
> - La responsabilita' di tali policy sia di sola competenza del 'designated
> manager'.
>
> Per evitare di perdere tempo in molti in discussioni che poi magari si
> rivelerebbero inutili o fuori tema sarebbe opportuno che IAT/CNR esprimesse
> una posizione precisa su:
>
> - Intenzioni di IAT/CNR di delegare le policy e rules a questa prospettata
> Commissione Nazionale assumendosene nel contempo altrettante piene
> responsabilita' per via degli accordi di 'designated manager del ccTLD' nei
> confronti di IANA/ICANN.
> - Modalita' di risoluzione delle incongruenze tra policy emesse dalla
>prevista
> Commissione Nazionale  e quelle derivanti dagli obblighi stipulati in sede di
> delega del 'ccTLD' considerato che tali incongruenze possono costituire
> presupposti per una redelegation del TLD. (alcune di queste incongruenze
> sono forse gia' riscontrabili in sede di DDL)
> - Eventuali effetti e ripercussioni tecnico-legali su contratti di tipo
>privatistico
> attualmente in essere tra IAT/CNR e terzi che prevedono che le policy e
> rules siano quelle emesse dalla Naming Authority Italiana.
>
> Rimango in attesa di Vs. cortese riscontro.
>
> Cordiali saluti.
> Giorgio Griffini
>
> PS. Copia della presente viene inoltre inviata a Daniele Vannozzi (come altro
> contatto citato dei 'designated manager' ) e alla lista della Naming
>Authority
> Italiana.


Salve, nessun disturbo, le rispondo basandomi sulla situazione attuale
senza avventurarmi in previsioni che  alla luce degli eventi di questi
giorni potrebbero essere superate dall'evolversi della situazione.

Lo IAT/CNR - RA e' soggetto alle leggi dello Stato e deve adeguarsi alle
stesse. Detto questo ritengo comunque che la RA potra' trarre le necessarie
conclusioni e quindi fornire delle risposte alle sue domande soltanto al
termine dell'iter parlamentare, quando sara' possibile valutare gli effetti
in campo nazionale ed internazionale, nei confronti della Naming Authority,
dei provider/maintainer e di ICANN.

Come lei, e tutti quelli che operano nel settore dell'Internet Italiano,
stiamo seguendo costantemente l'iter parlamentare dell'attuale disegno di
legge auspicando che vada nel senso di rispettare i principi di autonomia
che hanno da sempre caratterizzato Internet, facendo di contempo salve le
esigenze derivanti da superiori interessi del Paese, nonche' dai diritti
degli utilizzatori della rete.

Lo IAT/CNR - RA si e' sempre ispirato ai principi sopra citati enunciandoli
anche nelle sedi governative in cui talvolta e' stato chiamato ad esprimere
la propria opinione.

Mentre la ringrazio per l'attenzione che ha voluto dedicare alla RA, le
invio un cordiale saluto.

Franco Denoth

____ New Address !!! ____________________________________
Franco Denoth                        Tel:   +39 050 31.39.811
Direttore IAT-CNR e                         +39 050 315.2112
Registration Authority Italiana      FAX:   +39 050 315.2186
Via G. Moruzzi, 1                    E-mail: hostmaster a nic.it
56124 Pisa Italy

                http://www.iat.cnr.it/Direzione/FD.html



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe