R: Verbale riunione del CE del 6 febbraio 2001

Pierfranco Bini bini a ITALIANWEB.IT
Lun 12 Feb 2001 14:20:50 CET


> Signori, questo non e' un gioco...essere nel CE significa prendersi le
proprie
> responsabilita' e prendere le decisioni. Rinviarle perche' c'e poca gente
alle
> riunioni del CE o perche' troppo controverse e' solo sintomo che non si
sta
> adempiendo il ruolo per cui esiste il CE con il suo corrente mandato e
poteri.
Non e' un problema di numero, e' la situazione a rendere la riunione
"sbagliata".
Se non ci fosse stata la richiesta di Lapo Sergi la riunione non ci sarebbe
neanche stata.
Ti diro' di piu': se gli enti conduttori avessero tenuto tanto alla proposta
di Lapo Sergi, forse avrebbero incaricato qualcun altro di prenderne il
posto, visto che ufficialmente lui non ha potuto essere presente.

> Mi sembra troppo superficiale che si rivendichi l'autorevolezza del CE nel
> momento in cui si difende una posizione che prende autonomamente il solo
> CE (vedasi caso revoca/riassegnazione) per poi piagnucolare di carenza di
> rappresentativita'  quando tutti i numeri legali sono assolutamente
rispettati.
Come ama dire il Vannozzi il problema e' di opportunita': il numero legale
in una situazione come questa non vale molto... ti faccio un altro esempio:
quando ci siamo trovati alla prima riunione del CE con una votazione in
parita', io avrei potuto far valere il voto doppio come direttore
pro-tempore ed autonominarmi direttore, il tutto legalmente, ma sarebbe
stato terribilmente inopportuno. Siamo robot o persone razioncinanti?
Soprattutto in situazioni come quella attuale il CE deve essere piu'
completo possibile.

> Che le decisioni 'controverse' siano da esaminare in ambito allargato
posso
> essere d'accordo ma allora che si smetta di assumere posizioni cosi'
> prettamente superficiali.
E allora se sei d'accordo perche' scrivi un messaggio come questo? E quali
sono le posizioni superficiali?

Giorgio parliamoci chiaro: tu hai ufficialmente richiesto una riunione che
di fatto pone termine a questo CE. L'adesione avuta su ITA-PE conferma che
la volonta' della lista e' quella di cambiare la situazione attuale: ora noi
avremmo potuto votare tranquillamente le proposte all'OdG ma, guarda caso,
nessuno di quelli che aveva inviato proposte era li' a presentarle.

Immaginati tu se una riunione con due rappresentanti della RA (IAT-CNR) e la
direttrice (GARR), con il sottoscritto come unico rappresentante di enti
privati, avrebbe mai potuto prendere una qualche decisione importante... sai
benissimo come sarebbe stata vista in lista, indipendentemente dal
contenuto. Ora, a me personalmente di alcuni commenti aprioristici che si
vedono in lista non potrebbe interessare di meno,  ma sono stato eletto nel
CE, che e' un organo di rappresentanza, non solo per fare di testa mia, ma
anche per interpretare quello che mi sembra essere l'umore di chi mi ha
presumibilmente votato.
In lista c'e' stato chi si e' chiesto il senso di una riunione del CE a
questo punto, e poi arrivi tu e dici che non solo dovevamo riunirci, ma
dovevamo prendere delle decisioni in quattro?
Da che mondo e' mondo  (in Italia no, ma questa e' un'altra storia...)
quando un organo rappresentativo e' delegittimato nelle sue funzioni di
rappresentanza, si dimette o viene revocato, ma non si mette di certo a
prendere decisioni, soprattutto se non c'e una reale urgenza.

> Siccome spero che nessuno si sia candidato nel CE per aggiungerne una
> possibile nota di prestigio nel curriculum mi auguro che situazioni
analoghe a
> quella della riunione del 6/2 in cui su 6 punti precisi all'ordine del
giorno si e'
> affrontato il solo 'varie ed eventuali' decidendo comunque il ricorso al
parere
> della lista,. non abbiano a ripetersi.
Questo e' l'auspicio di tutti.  Speriamo di riprendere a lavorare in un
clima migliore....

> Se si ritiene che il CE non abbia abbastanza senso di responsabilita' per
> prendere le decisioni che gli competono, forse perche' il rischio di
eventuali
> errori ricadrebbe su un gruppo ristretto, che allora si operi per fare in
modo di
> redistribuire questo rischio facendolo diventare una decisione
l'espressione
> della volonta' dell'intera NA. Fare questo solo quando cio' conviene al CE
per
> pararsi il 'sedere'  mi sembra davvero desolante.
No, il CE ha il potere per fare cio' che serve, come ha sempre fatto,
sfidando le turbolenze della simpatica lista ITA-PE, ma la situazione e'
quella che e'.
Dai, Giorgio, smetti di fare Catone con il dito puntato, che non ti viene
neanche tanto bene: sai bene che il CE e' delegittimato, e che nessuno si
vuole parare alcunche' ;-)

> Non credo che ci siano piu' i margini per pensare di trascinare oltre lo
statuto
> nelle condizioni in cui si trova tuttora, perche' in una organizzazione
con un
> CE che e' l'unico che puo' decidere e questo CE non decide e' solo
> presupposto e preambolo ad una morte certa, vera(DDL) o apparente
> (immobilismo inconcludente).
Una delle proposte fatte alla TF riguarda un meccanismo di constituencies
proprio per garantire un'elevata rappresentativita'.... non prendiamoci in
giro: chiedi un po' alla lista se vogliono che le regole di naming siano
modificate da due membri della RA, un rappresentante del GARR e un
maintainer...

> Credo che diventi indispensabile aggiungere all'odg della assemblea
> 'anticipata'  (ammesso che poi si faccia) un punto che stabilisca una
> modifica allo statuto (numeri permettendo) tale che sia possibile prendere
> decisioni sulle regole direttamente da parte dei membri della NA (ad
esempio
> con un poll via email diretto ai singoli membri) per evitare le situazioni
a dir
> poco incresciose come la riunione in oggetto.
Guarda che basta molto meno: basta che non ci sia all'orizzonte un'assemblea
della NA, e che le assenze dal CE non siano "tattiche".
Per quanto riguarda la possibilita' di far decidere alla lista guarda tu
stesso: ho iniziato tre threads di discussione per cercare di avere il polso
della lista su questioni concrete e non critiche di aria fritta contro
questo o quest'altro, ed il risultato netto e' stata una risposta di
Cotroneo ed una di Piarulli.

> Scusate la rudezza... ma e' mai possibile che nessuno abbia abbastanza
> 'palle' per fare le cose un po' come si deve ? ....
Certe affermazioni non ti fanno onore: anche se non sei stato eletto la
prima volta, tira fuori i tuoi attributi, fatti eleggere e porta al CE un
po' di serieta' e di decisionismo.
Noialtri, nel nostro piccolo, almeno ci abbiamo provato...

Saluti,

Pierfranco Bini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe