R: R: Verbale riunione del CE del 6 febbraio 2001

Pierfranco Bini bini a ITALIANWEB.IT
Lun 12 Feb 2001 20:29:36 CET


[zip]
> in cui dico testualmente:
>
> Consiglio anche l'annullamento della riunione del CE di martedì 6 (a mio
> discapito, poichè parteciperei con una proposta formale) poichè non vedo
> come la situazione interna del CE (tra polemiche, dimissioni ed una ormai
> palpabile sfiducia dell'Assemblea) possa portare ad un risultato
> costruttivo in questo momento.
>
> Io avrei voluto partecipare, ma alla fine non ho potuto.
>
> Voi avreste potuto annullarla, ma non avete voluto.
> Anzi, mi risulta che *tu* non hai voluto.
Questa e' bella: ignoro le tue fonti ma io non ho il potere di fare o non
fare una riunione del CE.

Non sto capendo: Griffini scrive inorridito perche' non abbiamo preso
decisioni, io rispondo spiegando il perche' non le abbiamo prese,
specificando chiaramente i problemi legati alla scarsa affluenza (come non
era davvero difficile evincere dal verbale); tu entri in scena con un
teatrale "per piacere..." e mi accusi di gettar fango sugli Enti Conduttori
(e mica me l'hai ancora spiegata questa...) e poi di usarti come capro
espiatorio per la poca affluenza (????)

Perche', scusa, invece di prendertela con me che ho fatto il mio dovere di
eletto al CE, facendomi i miei bei chilometri, ebbene si', per parlare con
Gabriella, Rita e Daniele, e rispettare il mio mandato, perche', dico se
vuoi fare un po' di polemica, non te la prendi col Griffini o col Codogno
che avrebbero voluto un CE deliberante? (Giorgio e .mau. non voglio mica la
vostra testa, eh ;-)

> Smettiamola di fare giri di parole e chiamare in causa eventi esterni per
> non prendersi le proprie responsabilità: io non faccio parte del CE, tu
si.
A me non piace la polemica fine a se stessa: cosa accidenti vuol dire
"chiamare in causa eventi esterni per non prendersi le proprie
responsabilita'"????
Ti prego, spiegamelo, perche' non ho capito di che cosa ti stai lagnando.
Vuoi chiarezza? Comincia a spiegare perche' te la prendi con me...

> Le cose che fanno la differenza non sono "scrivere a verbale che ero
> presente", sono piuttosto non costringere la gente a farsi 1000 km per
> guardarsi in faccia con Bini, la Rossi, il Vannozzi e la Paolini, in una
> riunione che è palese che non deciderà niente (come poi ha fatto).
> E tutto sommato, se non avessi avuto altri impegni sarei intervenuto.
> Magari con un salame e una bottiglia di vino, visto il clima :-)
E quali sono le cose che fanno la differenza?

> Mi sembra di sognare, davvero!
> Non credevo che foste così incartati nel formalismo mentre tutto va a
> rotoli.
In pratica non dovevamo fare la riunione perche' tutto va a rotoli? Ma che
fastidio ti ha dato la riunione?
E' stata una formalita'? E allora? Magari il formalismo fosse il problema
piu' grosso che abbiamo in giro.

> E' tipico delle organizzazioni arrivate "alla frutta" (scusa se non ti
> ammorbo con le definizioni esatte, non voglio essere pesante, ma sappi che
è
> questo - e non quello giuridico - il mio campo di studi e professionale).
>
> Speriamo che lo capisca anche la lista ed eviti di rimettere sul trono le
> cariatidi che non reggono piu' il peso e piano piano si stanno facendo
> esautorare dallo Stato per manifesta incapacità di decidere, persino di
> annullare una riunione fantasma.
Se ti riferisci a me non mi offendo certo per queste banalita': piuttosto
non vedo l'ora di conoscere il "piano Sergi" per riprendersi quello che i
politici ci stanno sottraendo per colpa di questo CE.

Solo un'ultima cosa: per rispetto alla lista stiamo ai fatti, non alle
accuse generiche (per quelle magari fiammeggia privatamente)

Ciao,

Pierfranco Bini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe