Assoprovider

Giuseppe Orofino info a FLOATING.COM
Mer 14 Feb 2001 15:53:18 CET


E’ un momento cruciale per la sopravvivenza di internet in Italia., Il
governo ha in progetto due leggi che se approvate infliggerebbero ferite

difficilmente rimarginabili.

Gravissimo è l’iter che sta subendo il DDL 4933, che nato come DISEGNO
SALVA PROVIDER, si sta trasformando in un’azione di affossamento della
rete e dei piccoli ISP indipendenti, non riconoscendo la retroattività
delle revenue sul traffico telefonico. Con  l’introduzione di fantasiosi

emendamenti, l’iter è stato diluito in modo inaccettabile mentre serve
lucidità e tempestività d’azione.

D’altro lato il provvedimento “Passigli”  sta cercando di commissariare
la gestione dei domini internet e della rete in generale, proponendo
leggi che di fatto impediscono al sistema Italia di mantenere
competitività nei confronti di altre nazioni, in dissonanza con le
direttive comunitarie. L’introduzione di forti responsabilità a carico
degli ISP soprattutto quelli che non sono operatori licenziatari aumenta

il fondo di incertezza sul quale in un mercato già incerto e selettivo
devono porre le basi i piccoli provider,  partner deputati della piccola

e media impresa italiana.

In sintesi ci chiediamo se questi provvedimenti appartengano ad una
oscura manovra  atta a favorire un già presente oligopolio o
scaturiscano dall’inconsapevolezza del legislatore.

ASSOPROVIDER CONTESTA QUESTA SITUAZIONE E PER PROTESTA PARTECIPA A
QUESTO FORUM CON IL LUTTO AL BRACCIO.
INTERNET CON QUESTI PROVVEDIMENTI E’ MORTA!

UN DELEGAZIONE DI ASSOPROVIDER SARA’ DOMANI 15/2/2001 DAVANTI AL SENATO
PER MANIFESTARE IL SUO DISSENSO.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe