CONSITUENCIES: Editori Telematici dentro la Naming

Control C master a CHIARI.NET
Gio 22 Feb 2001 11:58:52 CET


Ritengo molto importante e cruciale l' impostazione (Constituencies) di
Stefano Trumpy.
E non perche' cosi' si fa in Australia e in America.
Ma proprio per i problemi che abbiamo in Italia.
Attualmente la Naming e' fondamentalmente composta da Provider e da
Esperti Internet (per usare l' acronimo del Council presso la Presidenza
del Consiglio) provenienti dall' ambiente Accademico e di Ricerca
(Universita'-Garr-CNR), con il supporto di  professionisti del Diritto
applicato alla telematica.

Dico subito che secondo me e' una pluralita' preziosa: corrisponde allo
sviluppo  dell' Internet italiano, nasce dalla storia stessa della
Naming, e, quel che piu' conta, crea dialettiche produttive.

Ma la  la  stessa curva di sviluppo dell' Internet Italiano (basta
guardare i numeri) pone problemi nuovi.

Mi riferisco in particolare all' universo di problemi dei CLIENTI dei
provider (e degli avvocati): i titolari dei nomi a dominio.

Quelli che (come nella nota canzone) sono responsabili dei contenuti,
quelli che se gli va storta  pagano a Passigli 30.000 euro di multa,
quelli che non sanno bene se  hanno per le mani un specie di marchio o
una specie di testata giornalistica.

Ma anche quelli che nel 90 per cento dei casi i nomi li inventano
(webmaster e studi di  progettazione e  realizzazione  web).

Quelli attendono muti e fiduciosi  i prossimi ddl su: responabilita'
editoriale siae telematica pubblico dominio proprieta' intellettuale
copy...

Editori di incerti natali e di poca audience: quelli che non possono ne'
telefonare ne' faxare alla RA perche' il rapporto e' rigorosamente
mediato dai manteiner.

Quelli per i quali non esiste una sequenza istituzionale per entrare
nella NA (en passant... sono io l' unico imbarazzato quando si tratta di
votare per le nuove richieste?)

Quelli che non dispongono di spazi istituzionali da nessuna parte e che
se sono molto fortunati potrebbero anche un giorno trovare in affitto
uno scantinato presso l' ordine dei giornalisti pubblicisti.

Io (visto che sono uno di loro) preferirei (non so se mi spiego) che
avessimo la nostra convention di Editor Telematici DENTRO la Naming
Authority Italiana.

Grazie,

Giunchi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe