NA: ha fatto tanto ma ora... -

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Lun 26 Feb 2001 19:04:49 CET


Hai ragione in pieno ma vedi io ho notato e protestato piu' volte
circa il fatto che le modifiche proposte dalla NA al decreto non
sono MAI state discusse in lista o in assemblea, semplicemente il
Presidente che ha avuto una delega dall'assemblea di curare i
rapporti con il governo ha fatto e scritto cio' che lui credeva meglio.
Non voglio dire che abbia fatto tutto male ma certamente quando io
ho sollevato piu' volte il problema relativo proprio al fatto che gli
interessi della NA non venivano rappresentati presso il governo non
ho mai dico mai avuto risposta.
Ho la senzazione anche dal fatto che il Dr. Claudio Allocchio
attuale Presidente si sia ricandidato a tale carica con la condizione
(amesso che sia logico porre condizioni ad una assemblea) che
accettera' tale incarico solo se verra' confermata la sua delega per
tenere i rapporti con il governo, che in realta' non si vuole far
cambiare nulla in futuro e si voglia consegnare la NA in pasto ai
politici che ancora oggi, grazie alla scarsa opera della NA, credono
che la stessa sia una simpartica associazione di amici di internet
o roba simile.
Tuttavia se non si fara' nulla in futuro o se la situazione restera'
immutata la NA avra' il merito di essersi suicidata con abilita'
invidiabile.
Inoltre ricordo che la delega data dall'assemblea puo' in qualsiasi
momento essere tolta e sarebbe stato davvero encomiabile che
l'assemblea avesse preso questa decisione subito evitando il
rischio di scoprire che nel frattempo chissa' quali atti o documenti
a nome della NA ed all'insaputa di tutti i componenti della stessa,
tranne il Presidente o il Vice Presidente, sono stati inviati a
parlamentari o governo.
Ribadisco che MAI al comitato esecutivo che ha chiesto a gran
voce e' stato fornito dal Presidente il minimo dettaglio su cosa era
stato fatto e su cosa si sarebbe dovuto fare in futuro, ora che il
Presidente si ricandida alla condizione di avere nuovamente la
delega per i rapporti con il governo, visti i risultati, sarebbe
opportuno non solo che il Presdente non si ricandidasse ma che si
dimettesse come ho gia' piu' volte chiesto.
Non posso affermare che con un altro Presidente le cose
sarebbero andate meglio perche' mi rendo conto della diffcolta'
della situazione ed ho rispetto per Claudio Allocchio, pero' non
posso accettare che le sorti di una associazione democratica
siano tenute in mano da una sola persona che ha dimostrato di
non voler condividere affatto con altri tale incarico. Questo limite e'
molto grave e prescide addirittura dal fatto che per il passato sia
stato tenuto con il governo un corretto comportamento (e non e'
stato cosi' purtroppo).
Comunque io non mi preoccupo affatto se la NA andra' a pallino ce
la sapremo cavare lo stesso da soli anzi meglio perche' non
sprecheremo tempo in discussioni spesso inutili.
Saluti.

Alessandro Nosenzo

On 26 Feb 2001, at 18:22, Luca D.M. wrote:

> Premesso che:
> ho pieno rispetto per le istituzioni attuali (RA e NA)
> in quanto non solo hanno permesso lo sviluppo dell'internet
> (ccTLD .it in particolare) fino ad oggi, ma consoco alcune
> persone che vi lavorano e che stimo per il loro impegno a
> volte, come dire, "disinteressato".
> Oggi mi sento "un tantino" abbandonato, come cittadino e
> operatore del settore.
> Il discorso Ŕ sempre quello: DDL Passigli & c.
> Comprendo la necessitÓ della NA di creare delle sanzioni reali per
> i trasgressori di alcune delle norme fondamentali nella registrazione
> di un dominio, ed Ŕ anche giusto che collabori fattivamente nella
> realizzazione di una legge ad hoc ma...
> Su una rivista online di un noto editore
> http://mytech.mondadori.com/mytech/Default/default.asp?IdCat=168
> leggo che proprio la NA propone delle variaioni sul tema Passigli che,
> francamente, mi sembrano insufficienti ed allo stesso tempo esagerate,
> nei modi e nei termini. Mi spiego meglio.
 zip zip zip



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe