"Business enti conduttori" O.T. Celentano

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Mar 27 Feb 2001 09:37:31 CET


On 26 Feb 2001, at 23:10, Andrea Monti wrote:
> Una piccola chiosa al "raglio d'asino non sale al cielo".
> Non mi pare di avere mai letto di una causa vinta dall'avv.Celentano
> inmateria di nomi a dominio, ne' mi pare di averlo mai visto intervenrire
> in lista, a convegni scientifici o commerciali, ne' di avere letto nulla
> di pubblciato a sua firma (ovviamente, con l'eccezione di quanto diffuso
> sul proprio web).
> Se qualcuno puo' colamre questa mia lacuna, lo prego di darmi una mano:)

Il Celentano anzi i Celentano perche' per paura di privarci della loro
compagnia sono assai numerosi segno che dalle loro parti o non si
va al cinema o ci sono troppi idraulici:)), li ho incontrati solo su
it.diritto.assicurazioni dove un tempo si poteva leggere materiale
interessante prima cioe' dell'avvento dei Celentano che hanno
appiattito il discorso ai problemi davvero importanti dei parafanghi
delle automobili e di come un avvocato possa fare i soldi prendendo
una tangente su tutti gli incidenti automobilistici e le disgrazie che
quotidianamente capitano (maestri di cio' sono i benefattori
dell'umanita' cioe' i Nord Americani).
Il nostro Governo invece di bloccare le tariffe rc auto avrebbe fatto
bene a cominciare a fare un minimo di giustizia mandando in
Albania (dalla Puglia e' un viaggio facile e di solito si trova posto) i
parassiti che gravano sugli automobilisti con la complicita' degli
Assicuratori Italiani.
Ovviamente quando sostenevo queste tesi su it.diritto.assicurazioni
chi ha protestato di piu' e' stato proprio il Celentano.
Tuttavia caro Andrea Monti, sai che ti stimo ma trovo scandaloso
che tu ed altri pur facendo gli avvocati (in ben altro modo sia chiaro)
non siate indignati e non siate capaci di buttare fuori simili
personaggi che invece operano indisturbati contribendo, come
paracchi avvocati e giudici purtroppo, al trionfo dell'ingiustizia in
Italia.
La cosa piu' triste e' che addirittura leader di partito che se la
giustizia funzionasse sarebbero da tempo in galera, ammettono
che la giustizia non funziona e che si dovrebbe cambiare (sigh!).
Comunque io sono qui sul bordo del fiume ed aspetto....... cosi'
vuole il mio credo.
Scusate l'O.T. tremendo ma l'attivita' odierna in Parlamento mi da'
questo stato d'animo.
Saluti.

Alessandro Nosenzo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe