la legge non e` uguale per tutti?

Control C master a CHIARI.NET
Mar 27 Feb 2001 23:12:17 CET


Maurizio Codogno wrote:

> E pensare che dire "ce ne freghiamo del fatto che il dominio sia registrato
> in Italia oppure no" e` esattamente un indice della non esistenza di
> confini nazionali.

No! L' inibizione NON vale per quei nomi a dominio, MA solo per i
registranti ITALIANI! Il che vuol dire che quei domini li potranno
tranquillamente impiantare (e li impianteranno) degli stranieri.  Il che
vuol dire DIS-CONOSCERE la misura internazionale di Internet (e tutto
questo a parte le MIGLIAIA di domini esistenti che verranno oscurati)!!!
>
> D'altra parte, mi sarebbe sembrato molto piu` sensato discutere sul senso
> (nullo) dei principi del DDL Passigli, piuttosto che lamentarsi che non si
> riscrive da capo il diritto italiano per adeguarsi all'internazionalita` di
> Internet.

A ognuno il suo. Io la mia disamina del Passigli l' ho fatta in una
lettera aperta a Allocchio, Denoth, Trumpy. Era novembre, credo. E a
parte una ventina di critiche di merito,  ero cosi' convinto del
***senso nullo***  del ddl che sostenevo - vado a memoria - la tesi
estrema che le Regole di Naming dovrebbero farle gli organismi Internet,
e non i Parlamenti nazionali!
>
> .mau.

Cordialmente,

Giorgio Giunchi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe