Domini esteri e titolari italiani

Antonio Ruggiero a.ruggiero a NETFLY.IT
Mar 27 Feb 2001 23:42:48 CET


        Correggetemi se sbaglio.

        Se il DDL sui domini diventa legge dello Stato, la legge
potrebbe essere applicata solo ai soggetti italiani e non stranieri.

        Quindi:

1) tutti i cittadini/aziende italiani rischierebbero di vedersi tolti
   i domini registrati sotto qualsiasi TLD;

2) tutti i cittadini/aziende NON italiani .AND. con sede nella ComunitÓ
   Europea potrebbero registrare, senza nulla temere, tutti i domini
   che vogliono sotto il ccTLD.it;

3) se i punti 1) e 2) sono veri l'Italia diventa la "barzelletta" della
   comunita' Internet mondiale;

        Ovvero, l'inganno c'e' gia', prima ancora di fare la legge!

        Ai cyberquatter bastera' trovare un "prestanome" qualsiasi
che abbia sede all'estero e sarebbero al riparo dalla legge.
        Trasferiranno tutti i domini registrati sotto il ccTLD.it a
societa' di comodo con sede in qualche paese della CE; per i domini
registrati sotto altri TLD basterÓ una societa' con sede a San Marino....

        Se proviamo a spiegarglielo in modo simile ai nostri
"politicanti" non dovrebbe essere difficile fargli capire il
disastro che si ostinano a voler compiere.

        Saluti, Antonio Ruggiero.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe