Uso di "postmaster"

Daniele Vannozzi Daniele.Vannozzi a IAT.CNR.IT
Mar 10 Lug 2001 16:52:10 CEST


MBTLC wrote:
>
> Daniele Vannozzi wrote:
> >
> > MBTLC wrote:
> > >
> > > Tutto chiaro ma se un mio cliente NON VUOLE il servizi di posta sul
> > > dominio che succede? Sono obbligato ad attivarglielo con conseguente
> > > costo aggiuntivo? Devo regalarglielo?
> >
> > Devi certamente attivare l'indirizzo postmaster@<dominio-registrato>.it
> > Se questo servizio tu lo debba attivare in maniera gratuita ... e' un
> > altra storia.
>
>         E fin qui..... non iniziamo una discussione di questo tipo....
> >
> > >
> > > Francamente avevo trovato il controllo sul record MX dei domini una
> > > forzatura ma obbligare ad attivare un servizio di posta mi sembra
> > > troppo.
> >
> > Si tratta di "standard" non di forzature, il controllo, molto piu'
> > stretto, viene fatto anche in altri ccTLD (es: fr).
> > Lo scopo principale di avere un controllo di questo tipo e' dettato
> > dal livello di servizio che si vuole mantenere all'interno di un TLD.
> > Personalmente e lo ripeto personalmente credo che uno degli elementi
>
>         Concordo. Ma...
>
> > che differenziano un gTLD come il com rispetto al nostro ccTLD it sia
> > proprio il livello di operativita' dei sottodomini, che ha ovviamente
> > dei costi in fase di implementazione ma anche delle positive ricadute
> > in termini di operativita' e di visibilita' di un dominio.

Picchio,
visto che rispondi alla mia affermazione, che risottilineo e' personale,
ti chiedo cortesemente dopo questa risposta di continuare la discussione
in privato evitando di annoiare la lista con i nostri botta e risposta.

>
>         E allora obblighiamo i possessori di un .it ad attivare anche un serve
> news, uno http e uno ftp. Poi magari uno https e li obblighiamo anche ad
> usare un client mail che usi il "Re:" al posto di "R:" per le repliche.
> Perche' no imporre anche l'uso di sw proprietari? e non si potrebbe
> vietare anche l'uso di alcuni OS? e chi piu' ne ha piu' ne metta.....

Non ti seguo, i servizi che tu citi non sono ne tra quelli previsti
nelle regole e procedure di naming del ccTLD it ne quelli previsti come
obbligatori in un RFC.

>
>         Francamente ritengo l'obbligo di avere una casella postmaster attiva mi
> sembra troppo e a rischio. Come posso fare in modo che il possessore la
> legga? Se si rifiuta perde il dominio?

Fa parte degli obblighi a cui deve sottostare chi registra un dominio
nel ccTLD it, se non rispetta gli obblighi tra le cose che gli possono
accadere c'e' il rischio di revoca del dominio.

>
>         Comunque dalla LAR leggo:
> ....
> f) di garantire la raggiungibilità via E-mail di tutte le persone
> indicate nel
> tag "postmaster" del modulo di registrazione del dominio visto che esse
> saranno inserite
> dalla R.A. nella mailing list dei postmaster italiani;
> ....
>
>  E sono d'accordo. Io mi sono perso il punto in cui si obbliga il
> possessore di un dominio ad utilizzare  l'email postmaster. E con quale
> frequenza dovrebbe leggere la casella? Entro quanto tempo dovrebbe
> rispondere? Se non risponde e' punito?

Non esageriamo. Ne nell'RFC ne nelle regole e procedure si trovera'
scritto entro quanti secondi il postmaster deve rispondere alle mail
inviate a postmaster@<dominio-registrato>.it, e' naturale che visto
lo scopo di tale mailbox sarebbe consigliato/suggerito leggere
le mail con una certa frequenza.
Ad esempio la mailbox postmaster a nic.it in realta' viene ridiretta
a me ed altri colleghi permettendoci cosi' di rispondere alle mail
in arrivo anche in assenza di uno di noi, normalmente leggiamo le
mail con frequenza giornaliera.

Ti allego qui il punto delle regole di naming del ccTLD it in cui si
cita l'argomento del postmaster:

9. Assegnazione di un nome a dominio

La procedura di assegnazione di un nome a dominio si conclude quando
avviene il suo caricamento nel RNA. Tale caricamento viene effettuato
solo dopo che e' pervenuta alla RA la documentazione richiesta ed e'
stata verificata la effettiva funzionalita', cioe':

 - la corretta operativita' dei nameserver autoritativi del nome a
   dominio e la raggiungibilita' dell'indirizzo "postmaster" per il
   nome a dominio nel caso IPS e ISO/IEC 10021;
 - la corretta operativita' e la raggiungibilita' del DSA nel caso ITU
   X.500.

L'eventuale revoca e' prevista dal successivo punto:

11.2 Revoca d'ufficio

La RA revoca d'ufficio l'assegnazione di un nome a dominio nei seguenti
casi:

 - venuta meno degli elementi oggettivi e soggettivi che hanno
   determinato la assegnazione di un nome a dominio nel ccTLD "it", ove
   previsti;
 - mancata presentazione dei documenti richiesti dalla RA ai sensi del
   successivo articolo 13.2;
 - non "visibilita'/raggiungibilita'" degli oggetti appartenenti al
   nome a dominio assegnato per piu' di tre mesi. La verifica di questa
   mancanza di visibilita'/raggiungibilita' deve essere effettuata
   tecnicamente a cura della RA. In tal caso il nome a dominio non puo'
   venire riassegnato in uso ad altri prima di un mese dalla data della
   revoca.

>
> >
> > >
> > > Comunque.... se saro' obbligato provvedero'!
> >
> > L'obbligo ... e' riportato anche nelle regole e procedure del ccTLD it
> > e se qualcuno segnala il mancato rispetto ... se non vengono presi
> > gli opportuni provvedimenti per ripristinare il servizio si corre il
>
>         Dipende sempre da chi riceve la notifica per prendere provvedimenti. Mi
> auguro sia il postmaster: perche' altrimenti sarebbe impossibile
> prendere provvedimenti!

Le notifiche di irraggungibilita' del postmaster in genere vengono
inviate alle persone riportate nel modulo di registrazione per quel
particolare dominio.
>
> > rischio di vedersi revocato il dominio. Ognuno poi e' libero di trarre
> > le necessarie conclusioni sull'opportunita' di rispettare le regole
> > e procedure attualmente in vigore.
>
>         Dalla pagina:
> http://www.nic.it//RA/domini/registra.html#regole-reg
>         Si legge:
> ........
> Esempio:
>                                postmaster: nic-handleA
>                                postmaster: nic-handleB
>                                ... ... ...
>
>                NOTA: secondo quanto stabilito dall' RFC822, il
> responsabile
>                della posta elettronica di un dominio deve sempre essere
>                raggiungibile almeno all'indirizzo:
>                                postmaster a domain.it           per il
> formato
>                RFC822,
>                e/o come:
>                                'x.400 domain' s=postmaster   per il
> formato x.400.
>
> -......
>
> Ma questo non significa che il postmaster debba essere sotto il dominio
> registrato. Anche perche' significherebbe che un maintainer dovrebbe
> leggere la posta sotto un dominio di un cliente. E visto che sappiamo
> tutti quale sia il livello medio degli utenti internet, demandare un
> ruolo cosi' importante significa rischiare la contestazione di un
> dominio.

Personalmente ho visto che alcuni ISP gestiscono, tra gli altri servizi,
anche quello del postmaster (specialmente quando si fanno carico della
erogazione dei servizi Internet del dominio) e girano eventuali mail non
strettamente legate a quella funzione ad un'altra mailbox a disposizione
ad esempio dell'admin-c. E' ovvio che vi sono decine modalita' per
gestire la mailbox postmaster tenendo conto delle caratteristiche e
conoscenze di chi opera sui servizi del dominio.

Mi auguro di averti fornito qualche elemento in piu' sull'argomento.
Ciao,

                Daniele

>
> Grazie
> Picchio
>
> > Saluti,
> >
> >                 Daniele Vannozzi
> >
> > >
> > > Cordiali saluti
> > > Picchio
> > >
> > > Daniele Vannozzi wrote:
> > > >
> > > > MBTLC wrote:
> > > > >
> > > > > Non mi e' chiara una cosa:
> > > > > Deve essere raggiungibile l'email postmaster@<dominio>.it o la mail del
> > > > > entry
> > > > > postmaster:
> > > > >
> > > > > Perche' non e' mica detto che coincidano!
> > > >
> > > > I due argomenti/figure sono diverse anche se svolgono funzioni simili.
> > > > L'indirizzo di e-mail postmaster@<dominio-registrato>.it deve esistere
> > > > per essere rispondenti agli RFC2822 e RFC2821 oltre a regole e procedure
> > > > di naming del ccTLD .it.
> > > > Sempre per i domini registrati nel ccTLD .it e' previsto che nel modulo
> > > > tecnico di registrazione del dominio, inviato dal MNT, debba essere
> > > > inserito il campo postmaster nel quale deve essere indicato il nic-hdl
> > > > della persona che svolge le funzioni di postmaster. I riferimenti della
> > > > persona consentono un piu' agevole contatto con il postmaster del
> > > > dominio
> > > > utilizzando magari anche metodi alternativi per il suo contatto come la
> > > > "posta di superficie" o il telefono o fax. Non vi e' relazione tra
> > > > l'indirizzo di e-mail della persona che svolge la funzione di postmaster
> > > > e l'indirizzo obbligatorio "postmaster@<dominio-registrato>.it", in
> > > > altre parole il postmaster puo' avere un indirizzo del tipo
> > > > Daniele.Vannozzi a iat.cnr.it.
> > > > Spero di averti chiarito la situazione.
> > > > Ciao,
> > > >
> > > >                 Daniele
> > > > >
> > > > > Grazie
> > > > > Picchio
> > > > >
> > > > > Daniele Vannozzi wrote:
> > > > > >
> > > > > > Piero,
> > > > > > colgo l'occasione della tua mail per precisare che il problema
> > > > > > segnalato per postmaster a iol.it e' stato risolto nelle scorse
> > > > > > settimane e fare alcuni commenti alla tua mail.
> > > > > >
> > > > > > Piero Serini wrote:
> > > > > > >
> > > > > > > Il fatto che molti mpostmaster di grosse realtà non siano raggiungibili
> > > > > > > è stato già segnalato altre volte.
> > > > > > >
> > > > > > > La risposta che ho letto:
> > > > > > >
> > > > > > > > Il fatto è che iol.it non usa la casella postmaster:
> > > > > > > >
> > > > > > > > domain: iol.it x400-domain: c=it; admd=0; prmd=iol; org: Italia Online Spa
> > > > > > > > admin-c: MC2671-ITNIC
> > > > > > > > tech-c: IHM1-ITNIC
> > > > > > > > postmaster: IHM1-ITNIC
> > > > > > > ...
> > > > > > > > Gian Carlo Ariosto
> > > > > > >
> > > > > > > non è corretta. Il fatto che nel record presso IT-NIC non sia
> > > > > > > inserito come postmaster il nic-handle di un oggetto la cui
> > > > > > > mail sia "postmaster a ......." NON vuol dire che l'alias "postmaster"
> > > > > > > possa non esserci.
> > > > > > >
> > > > > > > Il tag postmaster: corrisponde a una (o più) persone FISICHE che
> > > > > > > fanno da postmaster, proprio perché ci sia sempre un record che
> > > > > > > dovrebbe essere aggiornato per poter contattare, eventualmente via
> > > > > > > telefono o posta ordinaria, il postmaster di un nome a dominio.
> > > > > > >
> > > > > > > E' il caso in cui, per esempio, un server di posta non funzioni del tutto,
> > > > > > > magari perché non accetta connessioni per il troppo carico e si
> > > > > > > debba mettersi in contatto con le persone responsabili della posta.
> > > > > > >
> > > > > > > L'indirizzo di mail "postmaster a ...." è obbligatorio e DEVE esistere
> > > > > > > per qualunque nome a dominio che accetti posta RFC822, non solo
> > > > > > > in Italia, ma in tutto il mondo.
> > > > > > >
> > > > > > > Un tempo, quando i nomi a dominio erano nettamente (due ordini
> > > > > > > di grandezza) meno di ora, IT-NIC (allora GARR) faceva ogni mese
> > > > > > > il controllo che postmaster a ..... E le persone nel tag postmaster:
> > > > > > > di ogni nome a dominio fossero raggiungibili.
> > > > > > >
> > > > > > > Adesso non viene più fatto ed è, a mio avviso, un male. Se il
> > > > > > > problema è ilc arico sui server, sarebbe forse il caso di pagare
> > > > > > > 500 Lit./dominio in più il prossimo anno e mettere a budget un
> > > > > > > nuovo computer per tornare a fare il check.
> > > > > >
> > > > > > Credo che  sia  facilmente intuibile che il problema non sia la
> > > > > > disponibilita' di una macchina con cui far girare una procedura
> > > > > > per il check di postmaster@<dominio-registrato>.it, anche se il
> > > > > > problema di "scala" non e' banale.
> > > > > > Ma il fatto di modificare le "procedure" attuali che al momento
> > > > > > prevedono solo i controlli "su richiesta/sollecitazione".
> > > > > > Come ha gia' scritto il mio collega Maurizio Martinelli e' in
> > > > > > corso la "revisione/riscrittura" del check sintattico dei domini
> > > > > > e tra le molte cose "in pentola" c'e' anche quella della verifica
> > > > > > di postmaster@<dominio-registrato>.it.
> > > > > > Saluti,
> > > > > >
> > > > > >                 Daniele Vannozzi
> > > > > >
> > > > > > >
> > > > > > > Saluti a tutti,
> > > > > > >
> > > > > > > Piero Serini
> > > > > >
> > > > > > --
> > > > > > -----                                                       -----
> > > > > > Daniele Vannozzi                  Phone:  +39 050 3152084
> > > > > > IAT - CNR Institute               Fax:    +39 050 3152593
> > > > > > Via Giuseppe Moruzzi, 1
> > > > > > 56124 Pisa - Italy            E-mail:
> > > > > > Daniele.Vannozzi a iat.cnr.it
> > > > > > -----                                                       -----
> > > > >
> > > > > --
> > > > > Picchiottino Roberto
> > > > > Monte Bianco TLC
> > > > > st. Entreves, 23 11013-Courmayeur (AO)
> > > > > mailto:picchio a mbtlc.it http://www.mbtlc.it/
> > > >
> > > > --
> > > > -----                                                       -----
> > > > Daniele Vannozzi                  Phone:  +39 050 3152084
> > > > IAT - CNR Institute               Fax:    +39 050 3152593
> > > > Via Giuseppe Moruzzi, 1
> > > > 56124 Pisa - Italy            E-mail:
> > > > Daniele.Vannozzi a iat.cnr.it
> > > > -----                                                       -----
> > >
> > > --
> > > Picchiottino Roberto
> > > Monte Bianco TLC
> > > st. Entreves, 23 11013-Courmayeur (AO)
> > > mailto:picchio a mbtlc.it http://www.mbtlc.it/
> >
> > --
> > -----                                                       -----
> > Daniele Vannozzi                  Phone:  +39 050 3152084
> > IAT - CNR Institute               Fax:    +39 050 3152593
> > Via Giuseppe Moruzzi, 1
> > 56124 Pisa - Italy            E-mail:
> > Daniele.Vannozzi a iat.cnr.it
> > -----                                                       -----
>
> --
> Picchiottino Roberto
> Monte Bianco TLC
> st. Entreves, 23 11013-Courmayeur (AO)
> mailto:picchio a mbtlc.it http://www.mbtlc.it/

--
-----                                                       -----
Daniele Vannozzi                  Phone:  +39 050 3152084
IAT - CNR Institute               Fax:    +39 050 3152593
Via Giuseppe Moruzzi, 1
56124 Pisa - Italy            E-mail:
Daniele.Vannozzi a iat.cnr.it
-----                                                       -----



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe