Spam: opt-in e opt-out

Wincom ariosto a WINCOM.IT
Lun 16 Lug 2001 13:08:49 CEST


UNIONE EUROPEA: LEGALIZZAZIONE PER LO SPAM
Anche la pubblicità via email, vale a dire lo spam, è arrivata sul tavolo
dei Ministri europei delle telecomunicazioni che hanno cercato di
raggiungere a un accordo sul divieto di invio di messaggi elettronici non
sollecitati.
Nel corso dell’incontro sono state evidenziate le due anime attualmente
presenti sulla concezione di protezione dei consumatori:
- italiani, tedeschi, finlandesi, austriaci e danesi richiedono un progetto
di legge che assicuri la massima protezione delle caselle di posta
elettronica dei consumatori a discapito dei pubblicitari.
Si tratta del cosiddetto "opt-in", che consiste nell'assenso del possessore
dell'indirizzo email a ricevere pubblicità.
- francesi e britannici, invece, si rifanno a una visione più "liberista".
Si tratta del cosiddetto "opt-out", che autorizza l'invio di pubblicità
senza il consenso preventivo del consumatore, ma con l'obbligo di inserire
la possibilità di cancellarsi dalla mailing list in ogni messaggio.
Sembra che l’orientamento del parlamento europeo sia verso la soluzione
prevista da francesi e britannici.

Mi chiedo come mai, se solo due Paesi (grandi) sono a favore dell'opt-out,
contro cinque (di cui due grandi) a favore dell'opt-in...

Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe