rete telefonica, RA (o NA?)...

Maurizio Codogno puntomaupunto a TIN.IT
Mar 24 Lug 2001 09:41:12 CEST


> Da: Eusebio Giandomenico <e.giandomenico a gorgia.it>
At 7:33 +0200 23-07-2001, gb frontera wrote:
> >Con tutto il rispetto, ma ritengo che Tu non sia a conoscenza di quello che
> >avvenuto gli ultimi due anni.
>
> Non e' questione di rispetto, ma di evidenza sperimentale, a meno che
> non si voglia sostenere che mau (che prima postava dal dominio dello
> CSELT, vedasi www.cselt.it) non sia a parte di quello che sai tu
> ("altamente improbabile" direbbe lui)

Il messaggio di GBF non l'ho visto, non chiedetemi dove
sia finito... avro` beccato troppi virus SirCam.

E` comunque vero che negli ultimi dieci anni (nei sette
precedenti facevo solo l'utente...) qualcosina ho visto. Certo, hanno bucato in tanti anche all'interno delle
citta`, nulla da eccepire. Adesso vediamo quanti riusciranno
a sopravvivere, nell'attesa che la mitica Larga Banda
alzi i ricavi delle societa`. E aspettiamo che le societa`
abbiano i soldi anche per fare le centrali urbane di
commutazione, e magari per portare la fibra al paesino
montano dove vive la mia mamma...

> anche la RA - giustamente portata ad esempio - e'
> tecnicamente duplicabile (politicamente un po' meno),
> la NA invece no, ergo la RA puo' essere
> gestita in ottica privatistica la NA meno.

Come gia` risposto da Marco, la parte "registry" della RA
non puo` essere duplicata, ma al limite spostata. In teoria
potrebbe addirittura esserci una fusione NA-Registry, se
quest'ultimo fosse davvero "leggero", ma ho dei dubbi sulla
effettiva fattibilita` della cosa.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe