R: domanda.....

Quixe quixe a QUIXE.COM
Mer 6 Giu 2001 11:15:20 CEST


Continuo a pensare che la migliore arma contro lo spam sia la pazienza.
Ignorare e cestinare, è più lo sforzo che si produce a combatterlo che ad
ignorarlo.

Adesso vi racconto una storia: uno dei migliori amici è il proprietario di
una delle più grosse agenzie di distribuzione in cassetta postale di
messaggi pubblicitari, che come tutti sanno è utilizzata non solo dai
supermercati e grandi distribuzioni ma anche come forma pubblicitaria
alternativa per piccole e medie realtà.
Negli anni 80 / 90 (le sue "fuoriserie" sono a testimoniarlo) era un vero e
proprio business con alti margini. Adesso invece, nonostante la concorrenza
si sia azzerata, non va un granchè bene perchè come forma pubblicitaria è
considerata di "serie B" o "C", perchè pur raggiungendo capillarmente il
pubblico, la percentuale di attenzione al messaggio è bassissima.
In poche parole quasi tutti, come mi confermerete, quando aprono la cassetta
della posta la mattina riconoscono la posta "vera" (nonostante i vari
artifizi, tipo buste bianche, indirizzi etc.) da quella pubblicitaria, e
gettano via immediatamente la seconda. In tanti palazzi non è consentito
inserire pubblicità in cassetta, in altri ho visto addirittura un bidone
vicino alle cassette di posta per la cestinatura immediata (e riciclo
carta).

Tutto questo per dire che quando la percentuale di "risposta" in termini
economici allo spam scenderà sotto la soglia di indifferenza, anche questo
mezzo pubblicitario verrà progressivamente abbandonato.
Certo, la carta e la distribuzione fisica costano di più, ma anche le liste
di indirizzi e-mail ed i sistemi informatici costano qualcosa allo
spammatore, dunque è solo questione (secondo me) di tempo ed abitudine.

cordiali saluti

Lapo Sergi

> Scusate se ripropongo l'argomento, ma qualcuno si è posto il problema del
perchè arrivi tanta spam?
> Non so se anche in passato era così, ma ultimamente ne arrivano
dall'america, dalla turchia, dalla germania.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe