enti conduttori

svp_crdd_it svp a CRDD.IT
Ven 22 Giu 2001 12:12:43 CEST


Ettore Panella ha scritto:
>
> Come tutte le attivita' imprenditoriali inizialmente si guadagna poco e poi
> i guadagni crescono. Per quanto riguarda i professori universitari (sono
> laureato quindi ho avuto modo di conoscerli) ce ne sono di tutti i tipi, ne
> conosco uno della facolta' di informatica che sta in mezzo a tutto cio'
> dove si guadagna qualcosa ed e' arrivato a progettare persino una porcilaia
> per un progetto europeo (nella facolta' ai miei tempi ora non so si doveva
> chiamare a chi lo ha visto per avere sue notizie ed e' stato capace di
> arrivare ad un esame con 36 ore di ritardo). Chi di voi ha frequentato le
> universita'  sa  che esistono professori seri ed altri con cui non e' bene
> neanche prendere un caffe'. Io ho fatto degli esami con dei miei colleghi
> appena laureati (che sostituivano gratis il loro professore) e perche'
> qualcuno lavora pesantemente gratis? Sostituendo un professore che per suo
> dovere doveva effettuare l'esame? C'e' un compenso? E qual'e'? Non sono
> cosi' ingenuo so che nessuno lavora gratis, evidentemente la merce di
> scambio non e' palese.   Il mondo universitario e' pieno di tante cose e
> non tutte positive.

Bene. Dobbiamo dedurre che questa  la sua considerazione dei professori
universitari inseriti nelle liste degli enti conduttori. Tralascio ogni
ulteriore commento sulle sue generalizzate quanto infondate
insinuazioni.

Rilevo soltanto che sinora nessuna delle parti coinvolte nelle dispute
ha avuto da ridire sulla correttezza delle decisioni e
sull'imparzialita' dei saggi; e se ne avesse, ha tutti i mezzi per
farlo.

> Oggi la cosa e' cosi' ma tutti si aspettano che le MAP prendano piede seno'
> nessuno e' cosi' pazzo (come affermato tempo fa in lista ) da spendere 100
> o piu' milioni per mettere su un ente conduttore. E' evidente che sia gli
> enti conduttori che evidentemente i saggi abbiano riposto molte speranze
> sul numero di contestazioni possibili.  Ed il fatto che ora esse siano
> molto inferiori alle attese non pregiudica i guadagni futuri .

Per quel che ci riguarda, CRDD non ha investito tali cifre per divenire
ente conduttore. Inoltre - anche se le parra' strano - non tutti sono
mossi dagli intenti lucrativi che lei ipotizza.

Daltra parte, se fare l'ente conduttore lo considera cosi' remunerativo,
perche' non se fa uno lei?

> Il 76% di chi ha versato l'obolo ha speso bene i suoi soldi.

La smetta di parlare di "obolo". E' offensivo per la gente che lavora
per le MAP.

> solo il 24%  delle volte hanno investito male i loro soldi. Ovviamente
> bisogna valutare bene le cose e in questi termini il discorso non significa
> nulla, pero' se mi si chiede di valutare le cifre io le valuto

Lei continua a parlere di soldi, investimento, etc. Evidentemente nel
suo mondo non c'e' posto per altro, e non concepisce che ci siano
persone che non pensano solo al denaro.

Per esempio, ha mai notato che nella Naming Authority le cariche non
sono remunerate? Come mai tutti questi suoi perversi ragionamenti nonli
ha sviluppati per la NA, di cui pure lei fa parte? forse RA, membri del
CE, Maintainer non sono nella posizione di influenzare il mercato con le
loro scelte?

> Quindi le MAP sono inutili? Se le Map vengono richieste e' perche' danno un
> vantaggio.

Anche ricorrere al giudice da un vantaggio...

Cordiali saluti,

    dott. Alfredo Veglianti


----------------------------------
CRDD -  Centro risoluzione dispute domini s.r.l.
Via Cavour, 58 - 00184 Roma RM
e-mail: svp a crdd.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe