enti conduttori

Ettore Panella box a STARNET.IT
Ven 22 Giu 2001 12:50:56 CEST


>>
>> Per quanto riguarda i professori universitari (sono
>> laureato quindi ho avuto modo di conoscerli) ce ne sono di tutti i tipi, ne
>> conosco uno della facolta' di informatica che sta in mezzo a tutto cio'
>> dove si guadagna qualcosa ed e' arrivato a progettare persino una porcilaia
>> per un progetto europeo (nella facolta' ai miei tempi ora non so si doveva
>> chiamare a chi lo ha visto per avere sue notizie ed e' stato capace di
>> arrivare ad un esame con 36 ore di ritardo). Chi di voi ha frequentato le
>> universita'  sa  che esistono professori seri ed altri con cui non e' bene
>> neanche prendere un caffe'. Io ho fatto degli esami con dei miei colleghi
>> appena laureati (che sostituivano gratis il loro professore) e perche'
>> qualcuno lavora pesantemente gratis? Sostituendo un professore che per suo
>> dovere doveva effettuare l'esame? C'e' un compenso? E qual'e'? Non sono
>> cosi' ingenuo so che nessuno lavora gratis, evidentemente la merce di
>> scambio non e' palese. Il mondo universitario e' pieno di tante cose e
>> non tutte positive.
>
>Essendo anche io professore universitario e quindi da lei direttamente
>chiamato in causa, mi permetto di inserirmi nel dibattito, osservando
>che le parti coinvolte nelle procedure di riassegnazione hanno tutte le
>possibilita' di reagire a possibili imparzialita' o collusioni dei
>saggi.
>
>In ogni caso, se lei ha casi specifici e documentati da sottoporre alla
>lista, lo faccia, dicendo nomi e cognomi.

Anche a lei dico quanto gia' detto, se mi fa la cortesia di rivedere i
vecchi messaggi apparsi su questa lista trovera' in tempi non sospetti miei
interventi su questo argomento. Se mi fa la cortesia di riprendere i vecchi
messaggi trovera' in tempi non sospetti una mia richiesta di aprire un
dibattito su questo argomento che e' stata ignorata. Se mi fa la cortesia
di riprendere i vecchi messaggi trovera' in tempi non sospetti la mia
dichiarazione di voler disegnare regole secondo me migliori senza per
questo voler fare accuse ad alcuno (non perche' mi spaventi farlo ma
perche' deve farlo chi ha la conoscenza della materia adeguata per
elaborare un documento esaustivo). Non capisco perche' non vogliate
discutere serenamente dell'argomento portando delle motivazioni a favore
della vostra tesi che il saggio in qualche modo debba essere legato
all'ente conduttore e non assolutamente slegato come sostengo io.


 In caso contrario, sfoghi il
>suo malanimo contro i professori universitari in qualche altro posto.

Non ho alcun malanimo verso i professori universitari verso alcuni dei
quali nutro ancora grande stima e ammirazione (ad essere onesto quando il
professore a cui mi riferisco fece 36 ore di ritardo all'esame fui
fortunato perche' il disastro capito' ai miei amici seno' il malanimo me lo
sarei fatto eccome).

Ritengo pero' che il fatto che uno sia professore universitario significhi
solo che svolge una professione per cui percepisce uno stipendio (congruo)
e non altro. io sono sicuro che lei fa il suo dovere sempre e comunque, che
si fa trovare agli incontri settimanali, che segue i suoi alunni, che
svolge personalmente gli esami e non delega a ragazzi appena laureati
l'incombenza, che non usi il lavoro dei suoi studenti a fini personali e
come lei ho conosciuto persone di altissima levatura morale, peccato che
qualche pecora nera anche in mezzo ai professori c'e'. Peccato e' un
mestiere troppo importante per essere fatto male.

>Grazie.

prego

>    Enzo Fogliani.
>
>
>-------------------------->>>  <<<--------------------------
>Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
>Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
>http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it
>
>
______________________________________________________


______________________________________________________



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe