enti conduttori

Ettore Panella box a STARNET.IT
Ven 22 Giu 2001 12:50:53 CEST


At 12.25 22/06/01 +0200, you wrote:
>Ettore Panella ha scritto:
>>
>> >
>> >Escluderei che la concorrenza si basi su meri motivi economici o
>> >rispondenza alle "esigenze" del ricorrente (che suppongo significhi
>> >"l'ente che fa vincere piu' MAP).
>>
>> Chi investe guarda al risultato e solo a quello.
>
>Chi investe cosa? stiamo parlando di MAP, non di investimenti.

il dominio ricopre un ruolo economico per cui e' da considerarsi un
investimento per il semplice fatto che qualcuno spende qualcosa per averlo
o riaverlo.


>> 26% respinti da quello che ho letto in una precedente mail. Comunque non
>> sto attaccando qualcuno anche perche' 26% puo' essere poco o molto ,
>> bisogna valutare i casi.
>
>E' proprio quello che NON fa lei.

Mi scusi ma vorrei chiarire questo punto, e' stato un intervento precedente
a fornire dei numeri sostenendo che questi parlavano da soli (invito chi
legge a ripescare la mail in questione), io mi sono limitato  a dire che
secondo me i numeri vanno letti ed interpretati ed io ho interpretato
quegli stessi numeri per arrivare a conclusioni diverse. Ovviamente poiche'
con i numeri ci lavoro so' che in questo caso bisogna andare nello
specifico pero' mi permetta se qualcuno parla di numeri anche io voglio
dare la mia interpretazione.

 Capirei se avesse critiche specifiche
>su determinate persone o determinate decisioni;

Se lei va a ripescare le vecchie mail apparse in questa lista vedra' che il
mio intervento su questo tema e' vecchio ed addirittura se non ricordo male
e' uno dei primi argomenti affrontati, ora lo riprendo perche' ritengo
opportuno come aderente alla NA superare i bug del sistema.

in realta' lei si
>limita  a basse insinuazioni, ipotizzando collusioni ed imparzialita'
>senza alcuna base oggettiva.

ALT
io non insinuo, prospetto degli scenari futuri credibili, evidenzio i buchi
nel sistema e chiedo  ai "sistemisti" di metterci una pezza. Almeno noi
lavoriamo in questo modo, cerchiamo di capire quali sono i punti deboli di
un sw o di un sistema e se li troviamo cerchiamo di impedirne l'utilizzo
prima che altri li sfruttino.

>
>> Valuto la norma e ne vedo i buchi. Non vorrei
>> arrivare alla situazione paradossale come in quel film in cui davanti al
>> tribunale si potevano assoldare i testimoni con modiche cifre.
>
>Si puo' certamente fare e si fa'; ciononostante, non mi pare che si sia
>mai sentita la necessita' di cambiare le norme sui testimoni, in vigore
>da decenni.
>
>Piuttosto, non vedo una sua pari crociata contro il codice di procedura
>civile, o contro la magistratura,

Purtroppo il sistema italiano in tema di giustizia fa acqua da tutte le
parti e tra i tantissimi che cercano disperatamente di capirci qualcosa io
sono il meno preparato, mi limito alla NA dove per fortuna le problematiche
sono risibili al confronto.

 fra i quali si sono spesso trovati
>giudici collusi, corrotti, e financo assassini.

Il corrotto ci sara' sempre con qualsiasi regola o sistema, come ci sara'
sempre chi riuscira' ad aprire la cassaforte piu' sicura , dargli una mano
pero' mi sembra eccessivo.


>> Un imprenditore spenderebbe i suoi soldi per l' avvocato (amante del
>> giudice che dovra' giudicare) o per un avvocato bravo?
>
>Ci sono anche gli avvocati amanti dei giudici. L'imprenditore onesto che
>abbia ragione sceglie l'avvocato bravo.

l'imprenditore sceglie generalmente chi gli garantisce il miglior rapporto
investimento/ritorno, e nella scelta si punta sempre a chi ha piu'
possibilita' di vincere la causa.

>Saluti,

ricambio

>    Caterina Bruno Corbaz
>
>
>----------------------------------
>E-SOLV s.r.l.
>Via Paisiello 27, 00198 Roma
>tel.: (+39) 06-35340012; fax: 06-35429459
>http://www.e-solv.it -  e-mail: clerk a e-solv.it
>
>
______________________________________________________


______________________________________________________



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe