dubbio su trasferimento registrazione

Control C master a CHIARI.NET
Lun 25 Giu 2001 13:41:10 CEST


Anche questa corrispondenza mi conferma nella mia (datata) opinione che
il sistema di registrazione sarebbe piu' efficiente se la LAR fosse
IMPLEMENTATA nel o ALLEGATA al Contratto fra  il Cliente e il Provider
con ufficio di archivio cartaceo riservato a quest' ultimo, e quindi
liberatoria per RA in caso di impropria sottoscrizione (libero il
Provider di richiedere ogni garanzia di firma). Che dici Enzo?

Saluti,

Giorgio Giunchi

Enzo Fogliani wrote:
>
> Pieremilio Sammarco ha scritto:
> >
> > Leggendo l'art. 6.1 "Trasferimento su accordo delle parti" delle Procedura
> > Tecnica di Registrazione mi Ŕ sorto un dubbio:
> > Le sottoscrizioni congiunte del soggetto cedente e del soggetto cessionario
> > in calce all'atto di trasferimento del nome a dominio devono essere
> > autenticate o non occorre tale formalitÓ ?
>
> Non occorre alcuna autentica, come non occorre per la firma in calce
> alla lettera di AR.
>
> > L'articolo richiamato non prevede alcun obbligo di forma ma, in tal caso, mi
> > pare che forse non vi sia effettivamente la certezza della provenienza
> > dell'atto.
>
> Allora non ci sarebbe neppure per la lettera di AR, che non prevede una
> sottoscrizione autenticata. Personalmente, ritengo che le registrazioni
> sotto il ccTLD .it siano gia' abbastanza formali e burocratiche come
> sono ora, senza necessita' di prevedere ulteriori formalita'.
>
> Saluti e buon lavoro a tutti.
>
>     Enzo Fogliani.
>
> -------------------------->>>  <<<--------------------------
> Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
> Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
> http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe