con chi ho identita' di vedute

Maria Luisa Buonpensiere buonpensiere a TIN.IT
Gio 1 Mar 2001 13:19:52 CET


amonti a unich.it ha scritto:
>
> In
> sintesi, la proposta che avevo formulato si schematizza cosi': 1 - le
> regole di naming contengono solo norme tecniche 2 - tutta la
> regolamentazione giuridica (cibersquatting, spam, responsabilita')
> finisce in una serie di clausole nel contratto mantainer, in modo che
> i mantainer - come meglio credono - "trasferiscono" questi obblighi
> all'utente finale.

Il problema che vedo e' quello di controllare che poi effettivamente
tutte queste clausole siano effettivamente messe nel contratto fra
utente e maintainer. Se cio' non avviene, il sistema non funziona.

C'e' poi sempre il discorso della tutela dell'utente. Con questo
sistema, l'utente che abbia qualcosa da ridire sull'operato della RA
deve sempre passare attraverso il maintainer, che e' il solo ad avere la
legittimazione contrattuale nei confronti della RA. Il Maintainer si
trova quindi in una posizione delicata, perche' se tutela gli interessi
del suo cliente prendendo la posizione contro la Ra finisce per andare
contro i suoi interessi commerciali.

Saluti a tutti,

Maria Luisa Buonpensiere.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe