Proposta di azione

Vittorio Bertola vb a VITAMINIC.NET
Dom 4 Mar 2001 14:37:43 CET


Vorrei trarre un po' di conclusioni da quanto sta accadendo e proporre
una linea d'azione.

Non sono sufficientemente esperto di cose parlamentari, ma anche a me
sembra molto difficile che disegni di legge ancora in itinere possano
venire approvati prima della fine della legislatura. (Qualcuno
dissente?)

Mi sembra quindi piu' produttivo cercare di organizzare una attivita'
di medio periodo, basata su due principi:
1) Cercare di coagulare un movimento forte in difesa dell'autogoverno
della rete;
2) Mostrare un deciso cambio di rotta rispetto al passato, per
smentire quello che e' purtroppo vero, ossia che la nostra capacita'
di autogoverno, pur avendo dato luogo a risultati non trascurabili, e'
affogata dentro una miriade di scontri personali e cadute di tono
assolutamente inaccettabili.

Su come cambiare la rotta di questa assemblea le mie idee sono note,
ma le ribadisco:
- trasformazione della NA in un "parlamento della Internet italiana",
fondato sulla rappresentanza di tutti gli interessi in gioco, ENTRO
GIUGNO 2001;
- rapporti chiari con il Governo: lo Stato e' il *garante* e puo'
suggerire indirizzi generali (es: "il cybersquatting va combattuto"),
ma NON DEVE INTERVENIRE DIRETTAMENTE a regolamentare le questioni
applicative.

Per fare questo abbiamo tempo finche' non si sara' insediato il nuovo
governo: presumibilmente meta'-fine giugno.

Io personalmente sono ansioso di poter contribuire ai lavori di una NA
attiva e rinnovata, e sono convinto che il cambiamento di rotta
basterebbe da solo a coagulare il movimento di cui al punto 1.
Tuttavia, non ho alcuna intenzione di continuare a far parte di una NA
come quella degli ultimi mesi, in cui nella task force di cui facevo
parte si e' preferito attendere e nascondersi piuttosto che provare a
fare veramente qualcosa, e in cui il CE ha dimostrato di non essere
all'altezza della situazione (non sono certo io a scoprirlo, senza
nulla di personale verso gli interessati).

Quindi, per favore, io vorrei capire quante persone condividono la mia
visione. Quando l'ho chiesto sulla lista della famosa "task force di
revisione statuto", non ho ricevuto risposte. Spero che almeno qui ci
sia un maggiore interesse.

Se altre persone condividono i principi di cui sopra, io intendo
chiedere al Presidente di porli all'ordine del giorno nell'Assemblea,
e intendo impegnarmi direttamente per realizzarli; ma solo se esiste
un supporto sufficiente. In caso contrario, credo che il destino della
NA sia segnato, e che parteciparvi, per i suoi ultimi mesi di vita,
sia del tutto inutile.

Quindi, che ognuno rifletta e decida se vuole muoversi e in che
direzione: non e' piu' tempo di litigare.

--
.oOo.oOo.oOo.oOo vb.
Vittorio Bertola     <vb a vitaminic.net>    Ph. +39 011 23381220
Vitaminic [The Music Evolution] - Vice President for Technology



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe