Veniamo al dunque...

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Lun 5 Mar 2001 06:23:09 CET


Come annunciato vi allego un prototipo di comunicato stampa di cio' che
credo possa essere l'unica azione incisiva in grado di smuovere le acque e
dare l'opportuna eco a tutta la vicenda.

"Alla vigilia di una possibile approvazione di un testo di legge in materia di
registrazione nomi a dominio Internet la Naming Authority Italiana avendo
espresso a piu' riprese ampie perplessita' per la natura dei provvedimenti che
si intende porre in essere ritiene che qualora venisse approvata senza gli
opportuni aggiustamenti, sussisterebbero elementi reali di rischio per i
registranti (sia correnti che futuri) per via della poca informativa sugli effetti
diretti che tale proposta ha rispetto alle consolidate consuetudini sia in
campo nazionale che internazionale.
La Naming Authority Italiana ritiene che un intervento legislativo su alcuni
aspetti della registrazione di nomi a dominio sia doveroso ed indispensabile
per combattere gli abusi ma ritiene che l'intervento proposto vada ben oltre
quello che ci si potrebbe ragionevolmente attendere in quanto comporta
una distorsione sensibile rispetto al modello di registrazione sinora
prospettato dalle competenti organizzazioni internazionali sia in ambito di
registrazione nomi a dominio (ICANN) che nella tutela dei marchi (WIPO).
In questo scenario, che farebbe diventare l'Italia una 'anomalia' rispetto alle
altre nazioni,  per scongiurare il rischio che i registranti vengano loro
malgrado inconsapevolmente colpiti da effetti diretti ed indiretti (ad esempio
le pesanti sanzioni amministrative paventate nel DDL) non in sintonia con la
prassi sinora adottata in campo nazionale ed internazionale per le
registrazioni di nomi a dominio, la Naming Authority Italiana operera' una
sospensione delle registrazioni almeno sino all'insediamento della paventata
commissione nazionale prevista dal DDL in quanto la Naming Authority
(organo che opera senza fini di lucro, su base volontaria) non e' in grado di
provvedere alla doverosa informativa diffusa che risulta necessaria per evitare
gravi problemi ai soggetti registranti.
La Naming Authority Italiana riattivera' la possibilita'  di registrazione di nomi
ancor prima dell'insediamento della commissione nazionale qualora
dovessero sopraggiungere gli opportuni chiarimenti e/o aggiustamenti al
testo di legge in discussione."

Che ve ne pare ?

Cordiali saluti
Giorgio Griffini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe