Mozione Speciale Elezioni Politiche. Proposta [...]

Tullio Andreatta tullio a LOGICOM.IT
Mer 14 Mar 2001 16:43:01 CET


chiari mario <chiari.hm a flashnet.it>:
>L'assemblea straordinaria della NA del 16 Marzo 2001 della NA da mandato al
>CE della NA di costituire, a tutela dello svolgimento delle campagna
>elettorale per le elezioni del 13 Maggio 2001 e nei tempi pi¨ brevi
>possibili, di un 'comitato di saggi' (Comitato) di valutazione delle
>registrazioni di nomi a dominio sotto il ccTLD .it che siano contestate in
>quanto turbative del corretto svolgimento della campagna elettorale,
>secondo le seguenti modalitÓ e principi:
[...]
>2- il CE riscontri la disponibilitÓ, tra i membri del disciolto Parlamento
>(Senato e Camera dei Deputati) di svolgere il ruolo di saggio con le
>modalitÓ e i limiti indicati ai successivi punti, e in caso raccolga delle
>disponibilitÓ, nomini al massimo due dei tre saggi tra i parlamentari che
>si sono resi disponibili, di cui al massimo uno da un gruppo parlamentare
>della maggioranza politica e al massimo uno da un gruppo parlamentare della
>opposizone;

Il Parlamento e' disciolto; quale maggioranza e quale opposizione?
Con quale criterio il CE puo' sindacare quale partito politico puo' avere
un esponente tra i saggi e quale no? e se lo fa, come fa a non essere
accusato da tutti gli altri esponenti politici di essere di parte?
Chi appartiene al gruppo misto - che come gruppo non e' schierabile ne' da
una parte ne' dall'altra - non puo' avere voce in capitolo?

>3- il Comitato abbia il potere di valutare solo le contestazioni delle
>registrazione di noi a domino nel ccTLD .it che siano motivate, a giudizio
>unanime del Comitato stesso, in maniera non strumentale in termini di
>interferenza nel corretto svolgimento della campagna elettorale;
>4- il Comitato debba svolgere le proprie valutazione solo valutando se il
>significato comune dell'espressione registrata e la cui registrazione Ŕ
>contestata possa, con almeno una certa plausibilitÓ, indurre in confusione
>sulla titolaritÓ dei servizi e dei contenuti potenzialmente associabili
>all'uso del nome di dominio, e che tale valutazione non debba includere
>una valutazione dei contenuti e dei servizi associati di fatto all'uso del
>nome di dominio;

Non commento. E' perfino peggio del DDL Passigli quando cerca di spiegare
che cosa non si puo' registrare ...

>5- il Comitato, se unanime, abbia il potere di richiedere la sospendere
>dell'uso del nome di dominio contestato, qualora riscontri che sussistono
>le condizioni ai precedenti punti 3 e 4; il Comitato non abbia nessun
>potere di riassegnazione, intendendo che i contestanti di cui al punto 3
>debbano comunque procedere, a fine di riassegnazione del nome di dominio
>contestato, secondo le normali modalitÓ attualmente previste;

Se il comitato interviene durante la campagna elettorale su un sito che
sta svolgendo propaganda elettorale, mi sa che si becca immediatamente
una denuncia per "attentato ai diritti politici dei cittadini" e finisce
prematuramente il suo lavoro.
Se interviene su un sito che non la sta svolgendo, bene che gli vada si
becca qualche denuncia con richiesta di risarcimento per danni.
In ogni caso, sono convinto che nessun politico si azzarderebbe - in
campagna elettorale - a prendersi la responsabilita' di un'azione che
possa portare ad una denuncia, visto che se non viene rieletto non ha
neppure l'immunita' parlamentare. Non parliamo poi del "terzo incomodo",
che come "cittadino non questo ne' quello ne' quest'altro" non ha nessun
interesse - nemmeno professionale - a prendere alcuna decisione.

A questo punto mi chiedo: perche' fare un comitato senza poteri?
L'assemblea e' gia' lunga senza che si discuta di lana caprina ... se
facciamo a meno di discutere su questa proposta-guazzabuglio guadagnamo
del tempo prezioso.

Saluti.


--
Tullio Andreatta
Logicom S.r.l. (Gruppo Finmatica) http://www.logicom.it/
Sede operativa:  Via Vergnano, 2 - I-25100 Brescia ITALY



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe