Impressioni d'assemblea (commento msg E.Fogliani)

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Lun 19 Mar 2001 01:16:26 CET


Rispondo a E.Fogliani

> > Non ne sono sicuro ma temo che questa assemblea sara' la pietra tombale
> > di una NA che ormai non guarda piu' agli scopi per cui esiste (le regole di
> > naming) ma e' diventata un 'surrettizio' e a tratti presuntuoso centro di potere
> > 'virtuoso' con tutti gli ammenicoli che ne conseguono (bisbigli nel
> > retrobottega, scalate, il giocare contro o a favore di questo e di quello).
> > Dopo un gran parlare di necessita' di cambiare la struttura, di
> > rappresentativita' e quant'altro... alla fine della 'fiera', in concreto, si e'
> > fatto davvero ben poco.
>
> La necessita' di cambiare la struttura, rappresentativita' e quant'altro
> e' frutto del tentativo di strumentalizzazione e di modifica della NA.
> Avrete notato che nell'assemblea si e' parlato di tutto, fuorche' di
> quello che dovrebbe fare la NA: ossia le regole di naming. E si che di
> proposte sul tavolo ce ne erano.
>

Visto che gia' due anni fa asserivo che la struttura corrente e lo statuto
scricchiolavano pericolosamente dal punto di vista 'presentabilita' all'esterno'
ritengo che secondo questo ragionamento dovrei essere messo nel banco
degli imputati di questa 'ipotetica' strumentalizzazione che ne deriverebbe dal
cambio di struttura.
Mi spiace, ma almeno per quello che mi riguarda, non mi riconosco.
La domanda a cui C.Allocchio non sapeva rispondere era (e rimane) proprio
quella della rappresentativita'...e la pomposa risposta della NA e' (e sara' ) .
"Ma come vi permettete di pensarlo?  E' ben quattro (4) giorni che abbiamo
un CE assolutamente bilianciato con esponenti di diverse estrazioni ed
interessi...."  (Che 'furboni' che siamo eh....?)
Non vi sembra un po' pochino o forse un po' tardivo (e quindi considerabile
come una smaccata operazione di 'facciata' ) ?
Vabbe'... contento CE e Presidenza, contenti tutti.

> Significa semplicemente che la NA non interessa ora per il lavoro che fa
> (e chi vi e' entrato ultimamente non ha alcun interesse a contribuire a
> fare le norme; basta guardare quale e' stato il contributo dato in lista
> fin'ora dal neo vicepresidente) , ma interessa per il nome ed i peso che
> ha acquistato.
>
Da come la vedo io, mi spiace, ma tutto questo 'peso' e 'nome'  che si
sventolano e' un sonoro abbaglio.... se di 'peso'  si puo' parlare allora forse
sono le difficolta' che la NA ha creato in passato alla RA andando talvolta
oltre le righe e operando in taluni casi troppo affrettatamente.
Se si considera inoltre che e' solo la RA a rispondere delle malefatte della
NA sia verso l'ambito istituzionale che verso ICANN si puo' anche
comprendere una quella certa 'indifferenza' della RA rispetto alle sorti della
NA. Attenzione: ho detto sorti 'della NA' e non della Local Internet
Community. Sono due cose diverse, anche dopo l'assemblea del 16.
Tanto per discuterne, ma voi pensate che un parere deciso e negativo del
'CNR' (Consiglio Nazionale delle Ricerche) non avrebbe da solo risolto gran
parte dei problemi? E secondo voi perche' non c'e stato ?

> > Purtroppo, aldila' del misero risultato ottenuto, comincio
> > davvero a pensare che un 'azzeramento' forzoso di questa 'gotha' di
> > inconcludenza
>
> Non sono d'accordo sulla inconcludenza. Se la NA interessa tanto sotto
> l'aspetto politico, vuol dire che qualcosa ha fatto. Le norme che
> abbiamo, seppur ovviamente perfettibili, hanno funzionato e funzionano;
> tanto che nessuno fin'ora ha criticato le norme per quello che sono, ma
> solo la NA inquanto tale, o meglio, per la sua composizione e struttura.
> Ma chi la critica non ha detto affatto dove e perche' le norme sono
> sbagliato. Su questo si dovrebbe riflettere.
>

Beh, dal punto di vista tecnico credo difficilmente si possa arzigogolare
troppo visto che il DNS e' gestito e funziona bene o male nello stesso modo
da oltre una decina d'anni... nel momento in cui il focus delle norme si
sposta su argomenti meno 'tecnici' ma strettamente collegati (LAR,
Maintainer, MAP, fattibilita' di alcune soluzioni organizzative) allora mi
sembra che le discussioni, critiche e commenti ci siano stati, eccome.

> > Sono un po' stanco di combattere per un ideale di correttezza, equilibrio,
> > rigorosita', efficenza e concertazione che solo sulla carta dovrebbero
> > coincidere con i punti cardine di un organo come la Naming Authority.
> > Mi riposero un po'  facendo il ' il mulino a vento' ...e' oltraggiosamente piu'
> > comodo ma in linea con la partecipazione media NA...
>
> Ma non hai detto che rimanevi sulla nave.... In ogni caso, anche se
> spesso siamo stati su posizioni diverse, ho apprezzato la tua coerenza e
> la lucidita' delle tue analisi, che troppo spesso non hanno avuto
> l'attenzione che la NA avrebbe dovuto dargli.
>

Bah, ti diro'... ormai mi sto facendo una ragione... per questo ho accennato
ad una 'oltraggiosa' metafora del mulino a vento....se tirera' brutta aria vorra'
dire che al massimo mi gireranno un po' le pale.

Cordiali saluti.
Giorgio Griffini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe