Stranito dello stupore

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Mer 21 Mar 2001 09:28:50 CET


La tua affermazione iniziale č in contrasto con il seguente comma del
contratto RA/MNT:

"allo stato attuale, le norme (Regolamento) secondo le quali la
Registration Authority Italian opera sono definite dalla Naming
Authority Italiana secondo le regole e convenzioni internazionalmente
accettate e che tali norme possono variare secondo le determinazioni che
la Naming Authority Italiana adottera'"

Quindi esiste una legittimazione contrattuale, molto forte e ben
definita.

Non nascondiamico dietro al dito, esiste uan situazione di
confilittualitā, di prevaricazione, e queta situazione non č sicuramente
voluta dall'assemblea della NA.

E' nostro compito, oltre che redigere buone norme (cosa che mi pare
abbiamo finora fatto) relazionarci con il mondo esterno, e accorgerci di
quello che esiste, dando agli eventi a cui assitiamo il giusto nome.

Tu affermi che la fiducia non esiste piu', hai delle prove, sei a
conoscenza di documenti che lo affermino, hai motivo di ritenere che
abbiamo fatto cose per non meritare la fiducia della RA ?
Se si, ti prego di mettercene a conoscenza.

Paolo Zangheri

Griffini Giorgio wrote:
>
> Sono perplesso perche vedo aggirarsi dello stupore (e indignazione) su cio'
> che sta succedendo. Sara' che me lo attendevo ma non sono
> particolarmente meravigliato perche'  mi sembrava abbastanza lineare e
> prevedibile che dovesse succedere.  Per dirla chiaramente: la legittimazione
> della NA discende esclusivamente dalla RA.  E non e' mai stata una
> legittimazione 'forte' e 'contrattuale' ma di FIDUCIA nell'affidare ad un
> consesso diverso da quello ove tecnicamente avvenivano le registrazioni la
> stesura ed il mantenimento/evoluzione delle regole.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe