dominio regione campania

MNT-VISCUSO - Vincenzo Viscuso (Viscuoso) enzo a ENZOVISCUSO.IT
Ven 23 Mar 2001 18:46:54 CET


Sono il solito nostalgico.
Io so che in qualunque parte del mondo funziona cosi':
esistono delle leggi (o regole): basta attenersi a quelle.
Inoltre, le Leggi retroattive non devono esistere, nei Paesi Civili.

Applicato ai domini .IT :

Esistono delle regole di Naming, basta leggersele.
Per il resto, massima liberta'.
Le regole di Naming sono molto chiare (quelle della lettera AR per i lavoratori autonomi che non
hanno Albo ne' Iscrizione a CCIAA un po' meno).

Il primo che arriva si accaparra il domino.
Se poi viene fatto un uso improprio del dominio (concorrenza sleale, etc.) sono fatti della
giustizia ordinaria, a noi non deve importarcene NULLA.

Penso che non occorra altra discussione.

Ripeto un esempio che ho gia' fatto mesi fa:
se io sono un ammiratore di Giuseppe Garibaldi, potrei aprire un sito sotto il dominio garibaldi.it
o giuseppegaribaldi.it (non e' una insegna commerciale).
Se un giorno il sig. Giuseppe Garibaldi (omonimo del generale) se ne accorge, cosa fa?
Mi inibisce l'uso del nome? Lo rivendica per pubblicizzare il suo allevamento di polli?

Facciamo adesso il secondo esempio:  decido di aprire un bar, e lo chiamo Bar Garibaldi (insegna
commerciale); puo' il Sig. Garibaldi obbligarmi a cambiarne il nome? No, non e' mai successo e
nessuno ci pensera' mai; neanche se lui stesso decide di aprire un altro bar di fronte al mio ci
riuscira'.

L'esempio e' calzante al massimo; posso poi avere tanti Bar Garibaldi, per ogni citta', come tanti
siti www.garibaldi.xxx per ogni Tld xxx.

Ho detto tutto (diceva l'altro Peppino).

Enzo V.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe