Modifiche allo Statuto / Voto elettronico

Antonio Ruggiero a.ruggiero a NETFLY.IT
Sab 24 Mar 2001 19:08:16 CET


At 10:31 AM 3/22/01, Gian Carlo Ariosto wrote:
>...... vorrei proporre al CE di
>tener conto, nella stesura delle modifiche statutarie, dei seguenti principi:

        Rispondo ai punti del messaggio di Gian Carlo relativi
al voto elettronico.

        Se si parla di voto elettronico i meccanismi (quorum,
astensione, delega, etc.) non possono essere gli stessi di una
Assemblea fisica.
        Che senso ha parlare di quorum? In teoria (ma anche in
pratica) siamo tutti presenti, a meno che uno non e' immobilizzato
in ospedale (g.p.o.m.r.). Per non parlare del concetto di delega
viene a cadere del tutto.
        A mio parere, una votazione elettronica puo'
prevedere solo voti validi pari al numeri dei votanti, e coloro
che non votano vanno annoverati tra gli astenuti. E' chiaro anche
che bisognera' prevedere dei tempi congrui per espletare
l'operazione di voto. meglio sara' se si raggruppano piu' punti
su cui votare un'unica volta. Sullo stile della griglia proposta
da Daniele Vannozzi prima dell'ultima Assemblea.

        Saluti, Antonio Ruggiero.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe